Abruzzo: approvata delibera per il potenziamento del soggetto aggregatore

E' stata data direttiva - tramite delibera n. 361 del 1° giugno scorso - dalla Giunta regionale alla competente struttura del Dipartimento Opere pubbliche di...

08/06/2016
© Riproduzione riservata
Abruzzo: approvata delibera per il potenziamento del soggetto aggregatore

E' stata data direttiva - tramite delibera n. 361 del 1° giugno scorso - dalla Giunta regionale alla competente struttura del Dipartimento Opere pubbliche di avviare un percorso finalizzato a potenziare il soggetto aggregatore istituito ai sensi del Decreto Legge n. 66/2014 all'interno del Genio Civile regionale di L'Aquila.

In particolare, fatta salva la ricognizione interna e all'eventuale esito negativo della stessa, verrà effettuata una procedura a evidenza pubblica finalizzata - tramite esame del curriculum e relativo colloquio - a scegliere idonee ed elevate professionalità nei settori della contrattualistica innovativa e della razionalizzazione della spesa, in modo da generare un polo unico mirato alla riduzione dei costi nell'acquisto di beni e servizi su piattaforma digitale.

Le figure da individuare sono: un laureato in ingegneria con esperienza decennale nel settore; un laureato in economia e commercio con esperienza quinquennale nel settore; un laureato in giurisprudenza con esperienza quinquennale nel settore. Il laureato in ingegneria dovrà avere conoscenza approfondita delle normative specifiche di settore; capacità, maturata in strutture complesse pubbliche e/o private, di programmare e gestire l'acquisizione di lavori, di servizi e forniture, di significative complessità ed entità - anche economiche - nel rispetto della normativa, al fine di selezionare l'operatore economico in grado di garantire il massimo livello di qualità delle forniture; capacità di gestire gli acquisti di beni e sevizi attraverso strumenti tecnologici innovativi; capacità di migliorare l'efficienza e l'efficacia delle procedure attraverso la riduzione dei tempi di acquisto e di approvvigionamento e semplificando ed ottimizzando le procedure stesse; capacità di analizzare il fabbisogno di lavori, servizi e forniture espresso dalle strutture interne o dagli enti committenti e di aggregarne e programmarne gli acquisti; capacità di ottenere economie relativamente ai corrispettivi previsti dalle procedura di acquisizione di lavori, di servizi e forniture.

A cura di Ufficio Stampa Regione Abruzzo