Affidamento servizio di progettazione per valutazioni tecniche-sismiche a Lecco

Il servizio relativo è relativo all’esecuzione di verifiche tecniche per la valutazione della vulnerabilità sismica e della sicurezza degli elementi struttur...

16/01/2016
© Riproduzione riservata
Affidamento servizio di progettazione per valutazioni tecniche-sismiche a Lecco

Il servizio relativo è relativo all’esecuzione di verifiche tecniche per la valutazione della vulnerabilità sismica e della sicurezza degli elementi strutturali e non strutturali e alla progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva, attività tecnico amministrative ad essa connesse, coordinamento per la sicurezza sia in fase di progettazione che di esecuzione, oltre alla direzione e contabilità dei lavori ed altre prestazioni accessorie, inerenti l’edificio comunale sede del Liceo Classico Statale “A. Manzoni” e della Scuola Media Statale “T. Grossi” di Lecco

L'incarico consiste nell'espletamento delle attività – suddivise in fasi successive finalizzate alle verifiche tecniche dei livelli di sicurezza strutturale e sismica, mediante 5 distinte fasi.

Descrizione delle fasi
FASE A

1. ricerca iniziale e studio di elaborati/atti;
2. rilievo strutturale di massima/iniziale propedeutico alla relazione metodologica;
a seguito della suddetta attività dovrà essere prodotta la “Relazione metodologica”.

FASE B
3. ricostruzione storico-strutturale dei manufatti;
4. rilievo strutturale di dettaglio;
5. individuazione delle caratteristiche geomorfologiche del sito;
6. definizione del quadro fessurativo e di degrado;
7. individuazione delle caratteristiche strutturali tipologiche dell’edificio, con indicazione delle modifiche più significative apportate nel tempo;
8. definizione della procedura di calcolo da utilizzare per la modellazione dei corpi strutturali;
9. effettuazione delle prove distruttive e non distruttive (le prove sui materiali dovranno essere effettuate da laboratori ufficiali o in possesso dell’autorizzazione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ai sensi dell’art.59 del D.P.R. n.380/2001, al cui affidamento provvederà il professionista incaricato, senza alcun onere aggiuntivo per l’Ente committente) e produzione delle relative relazioni/esiti e certificati allegati;
10. Individuazione degli elementi non strutturali il cui danneggiamento può comportare grossi disagi o problematiche connesse alla pubblica incolumità, in condizioni ordinarie e/o in caso di evento sismico, quali, a titolo esemplificativo, danneggiamenti di intonaci, controsoffittature, sfondellamenti di solai, tramezzature, scivolamento dei manti di copertura, distacchi di cornicioni, distacchi di parapetti, caduta di oggetti di vario tipo sia interni che collegati alle parti esterne dell’edificio e rilievo delle relative eventuali criticità;
11. redazione di tavole grafiche contenenti la localizzazione e le foto delle prove;

FASE C
12. redazione di relazione geologica e geotecnica;
13. verifica delle strutture dell’edificio nei confronti dei carichi statici, delle azioni del vento, delle azioni della neve e dell’incendio al fine della determinazione della classe di resistenza al fuoco;
14. valutazione complessiva della risposta sismica dei manufatti a livello LV3, come definito dalla Direttiva 09/02/2011 del Presidente del Consiglio dei Ministri - Valutazione e riduzione del rischio sismico del patrimonio culturale con riferimento alle Norme tecniche per le costruzioni di cui al decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 14 gennaio 2008 (Gazzetta ufficiale 26/02/2011 n. 47).
15. interpretazione dei risultati ottenuti con la descrizione del comportamento della struttura in presenza dei carichi statici, delle azioni del vento, delle azioni della neve, dell’incendio nonché dell’azione sismica di riferimento ed indicazione degli elementi più vulnerabili;
16. valutazioni in merito alla vulnerabilità degli elementi non strutturali, individuati nella fase B, il cui danneggiamento può comportare grossi disagi o problematiche connesse alla pubblica incolumità, in condizioni ordinarie e/o in caso di evento sismico;
17. individuazione degli indicatori di rischio senza interventi;

FASE D
18. predisposizione del “documento di sintesi dei risultati”;
19. predisposizione della certificazione di idoneità statica dell’edificio eventualmente condizionata o con limitazioni all’uso, ove sussistano i presupposti;
20. predisposizione delle Schede di sintesi e di vulnerabilità indicate nelle Linee guida;

FASE E
21. predisposizione della certificazione di idoneità statica dell’edificio aggiornata a seguito dell’esecuzione delle opere progettate nella fase 2 dell’incarico in oggetto.

Stazione appaltante
Comune di Lecco, Piazza Diaz n. 1 – 23900 Lecco (LC);
tel 0341 / 481.111 – fax 0341 / 286.874;
http://www.comune.lecco.it; comune@pec.comunedilecco.it

Procedura di gara
Procedura aperta ai sensi del D.Lgs. 16.04.2006 n. 163 e del D.P.R. 5 ottobre 2010, n. 207 e successive modificazioni, in esecuzione della Determinazione Dirigenziale del Settore Lavori Pubblici n. 987 in data 16.12.2015.

Termine di presentazione delle offerte: 29 febbraio 2016, ore 12

Luogo di esecuzione: Lecco

Codice CPV: 71300000-1 “Servizi di ingegneria”.

La procedura di gara consiste nell’individuazione di soggetti in grado di espletare:

  • servizi tecnici finalizzati alle verifiche tecniche per la valutazione della vulnerabilità sismica e della sicurezza degli elementi strutturali e non strutturali - mediante rilievi, campagne di indagini diagnostiche e relative attività accessorie, modellazioni numeriche, analisi dell’edificio scolastico in oggetto di proprietà comunale. Le attività dovranno essere condotte in conformità alle vigenti norme tecniche statali e regionali. Alla data odierna, in particolare, si fa riferimento al Decreto ministeriale 14 gennaio 2008 “Approvazione delle nuove norme tecniche per le costruzioni”, alla Direttiva 09/02/2011 del Presidente del Consiglio dei Ministri - Valutazione e riduzione del rischio sismico del patrimonio culturale con riferimento alle Norme tecniche per le costruzioni di cui al decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti del 14 gennaio 2008 (Gazzetta ufficiale 26/02/2011 n. 47), e, in quanto compatibili, alle Linee guida e indicazioni tecniche generali, allegate al disciplinare d’incarico.
  • servizi di progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva, le attività tecnico amministrative ad essa connesse, il coordinamento per la sicurezza sia in fase di progettazione che di esecuzione, oltre alla direzione e contabilità dei lavori ed altre prestazioni accessorie. L'importo complessivo delle opere ammonta a Euro 884.000,00 e risulta così suddiviso (Lavorazione / Classi e categorie / Importo in Euro):
    Strutture / S.03 / 450.000,00
    Edilizia / E.09 / 400.000,00
    Impianti / IA.03 / 34.000,00

Nell’espletamento dell’incarico è prevista la redazione di una relazione geologica, di esclusiva competenza di un geologo (Autorità per la Vigilanza sui LL.PP, Determinazione n. 19 del 2000 ). Ai sensi dell’art. 91 comma 3 del D.Lgs. n. 163/2006, la redazione della stessa non può essere oggetto di subappalto; pertanto la relazione geologica dovrà essere redatta esclusivamente da un professionista geologo, che dovrà essere nominativamente individuato già in sede di offerta, e dovrà essere presente, a pena di esclusione, nella struttura del soggetto professionale concorrente mediante la costituzione di raggruppamento temporaneo di professionisti oppure con rapporto sia di natura subordinata in qualità di dipendente, sia di natura parasubordinata attraverso forme di collaborazione professionale coordinata e continuativa, con esclusione dei rapporti di consulenza professionale che possono configurarsi come forme di subappalto (Autorità per la Vigilanza sui LL.PP., Determinazione n. 3 del 2002).

Importo complessivo dell’appalto con corrispettivo a corpo
(compresi oneri per la sicurezza) Euro 238.917,68 oltre IVA e cassa di previdenza.

Oneri per la sicurezza
Euro 5.000,00 per oneri per la sicurezza relativi alla Parte 1 del servizio (O.S.), non soggetti a ribasso d'asta.

Importo complessivo soggetto a ribasso
L’importo dell’incarico di cui al presente disciplinare risulta di Euro 233.917.68 oltre IVA e cassa di previdenza - vedi conteggi allegati alla documentazione di gara, di cui i compensi netti parziali spettanti saranno i seguenti:
a) Parte 1: Importo soggetto a ribasso: € 62.516,58 di cui:

  • € 53.893,60 per l’onorario base;
  • € 8.622,98 per l’incremento complessivo del 16% ( 8%+8% ) per prestazioni aggiuntive sull’onorario base;

b) Parte 2: Importo soggetto a ribasso: € 171.401,10 di cui:

  • € 13.804,31 Progettazione preliminare
  • € 38.755,96 Progettazione Definitiva
  • € 41.504,84 Progettazione esecutiva
  • € 77.335,99 Esecuzione dei lavori