Anac: Bando-tipo per servizi e forniture sopra soglia

Consultazione on-line sul Bando tipo relativo a Procedura aperta per l’affidamento di contratti pubblici di servizi e forniture sopra soglia comunitaria

di Redazione tecnica - 20/01/2021
© Riproduzione riservata
Anac: Bando-tipo per servizi e forniture sopra soglia

L’ANAC riprende la pubblicazione dei bandi-tipo interrotta nel 2018 con la pubblicazione del Bando tipo n. 3 relativo ai servizi di architettura e di ingegneria pubblicato nel mese di agosto 2028 (leggi articolo) che aveva fatto seguito:

  • al Bando tipo n. 1 relativo ai Servizi e forniture in generale pubblicato alla fine del 2017 e
  • al Bando tipo n. 2 relativo ai Servizi di pulizia pubblicato nel mese di gennaio 2018.

Nuova consultazione on-line

Arriva adesso la Consultazione on-line sul Bando tipo recante il disciplinare di gara relativo a “Procedura aperta telematica per l’affidamento di contratti pubblici di servizi e forniture nei settori ordinari sopra soglia comunitaria con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo

Articolo 71 Codice dei contratti

La consultazione ha preso l’avvio, in riferimento a quanto previsto all’articolo 71 del Codice dei contratti pubblici in cui è precisato che “Al fine di agevolare l'attività delle stazioni appaltanti omogeneizzandone le condotte, successivamente alla adozione da parte dell'ANAC di bandi tipo, i bandi di gara sono redatti in conformità agli stessi. Essi contengono le informazioni di cui all'allegato XIV, Parte I, lettera C, e sono pubblicati conformemente all'articolo 72. Contengono altresì i criteri ambientali minimi di cui all'articolo 34. Le stazioni appaltanti nella delibera a contrarre motivano espressamente in ordine alle deroghe al bando-tipo”, con un Comunicato del Presidente dell’ANAC Giuseppe Busia.

Articolo 231 Codice dei contratti

Tra l’altro, nell’articolo 231 del Codice dei contratti pubblici è precisato, poi, che “L’ANAC, attraverso linee guida, bandi-tipo, capitolati-tipo, contratti-tipo ed altri strumenti di regolamentazione flessibile, comunque denominati, garantisce la promozione dell’efficienza, della qualità dell’attività delle stazioni appaltanti, cui fornisce supporto anche facilitando lo scambio di informazioni e la omogeneità dei procedimenti amministrativi e favorisce lo sviluppo delle migliori pratiche”.

Riprende la pubblicazione dei Bandi-tipo

In riferimento ai citati articoli 71 e 231, l’Anac ha deciso, dunque, di riprendere la pubblicazione dei Bandi tipo con la Consultazione on-line sul Bando tipo recante il disciplinare di gara relativo alla “Procedura aperta telematica per l’affidamento di contratti pubblici di servizi e forniture nei settori ordinari sopra soglia comunitaria con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo”.

VIR sul bando-tipo n. 1

Ricordiamo che alla fine dello scorso anno l’ANAC ha provveduto ad effettuare una valutazione di impatto della regolazione circa l’effettivo utilizzo del Bando tipo n.1 da parte delle stazioni appaltanti. Gli esiti della predetta valutazione sono stati riportati nella relativa Relazione VIR 30 settembre 2020.

Consultazione sul nuovo Bando-tipo

Tenuto conto delle risultanze della citata Relazione e delle modifiche normative intervenute, l’Autorità ha deciso di adottare il nuovo Bando-tipo oggi in consultazione per procedura aperta, svolta totalmente con sistemi telematici, per l’affidamento di contratti pubblici di servizi e forniture nei settori ordinari sopra soglia comunitaria con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo così perseguendo l’obiettivo, previsto all’articolo 213 del Codice dei contratti pubblici, di fornire alle stazioni appaltanti uno strumento a garanzia di efficienza, standard di qualità dell’azione amministrativa e omogeneità dei procedimenti.

Clausole con funzione ricognitiva

Le clausole contenute nel bando posto in consultazione hanno una funzione ricognitiva della disciplina in essere e riflettono sia la normativa vigente sia le indicazioni regolatorie tratte dalle bozze del Regolamento di attuazione del Codice e del decreto di cui all’articolo 44 dello stesso.

Rispetto al Bando tipo n. 1, il documento presenta apposite clausole connesse all’utilizzo di sistemi informatici per lo svolgimento della gara.Il bando tipo è corredato da una Nota illustrativa che ripercorre l’esatta articolazione di quest’ultimo e fornisce indicazioni operative in merito alla compilazione dei bandi di gara, illustrando le caratteristiche del bando tipo in esame.

Osservazioni entro il 15 marzo 2021

Gli Stakeholder interessati possono far pervenire le proprie osservazioni sul documento posto in consultazione entro il 15 marzo 2021. Per l’invio delle osservazioni dovrà essere utilizzato esclusivamente l’apposito modulo. Non saranno prese in considerazione osservazioni inviate con modalità alternative.

L’Autorità precisa che è opportuno indicare con precisione l’articolo a cui si  riferiscono le osservazioni e che la consultazione potrà essere aggiornata o integrata, se medio tempore dovesse essere pubblicato il Regolamento di attuazione del Codice o il decreto di attuazione di cui all’articolo 44 del decreto legislativo n. 50/2016.

Sono allegati al comunicato dell’ANAC:

A cura di Redazione LavoriPubblici.it