Archeologia e scavo archeologico: Prassi di riferimento UNI/PdR 16:2016

L’UNI ha pubblicato la prassi di riferimento "Linee guida per le attività di sondaggio esplorativo, assistenza archeologica in corso d’opera e scavo archeolo...

05/09/2016
© Riproduzione riservata
Archeologia e scavo archeologico: Prassi di riferimento UNI/PdR 16:2016

L’UNI ha pubblicato la prassi di riferimento "Linee guida per le attività di sondaggio esplorativo, assistenza archeologica in corso d’opera e scavo archeologico stratigrafico" (UNI/PdR 16:2016).

Il documento - frutto della collaborazione tra UNI e Archeoimprese - definisce i requisiti relativi alle attività di esecuzione di sondaggi esplorativi, assistenza archeologica in corso d’opera e scavo archeologico stratigrafico condotti da imprese specializzate in lavori di archeologia esecutiva.

Il documento è stato elaborato in modo tale da individuare e definire le diverse fasi dell'attività di archeologia esecutiva svolta sia in ambito pubblico che privato. In una parte generale sono indicate le informazioni di natura contrattuale che le imprese operanti nel campo dell’archeologia esecutiva devono fornire ai propri committenti. A questa segue una parte in cui sono individuate le modalità operative pertinenti.
In particolare nel documento vengono identificate tre macro-fasi, a loro volta articolate in attività specifiche: la fase preliminare, caratterizzata dai rapporti preliminari con la committenza e dalla progettazione dell’attività archeologica; la fase operativa di cantiere, in cui si procede all'esecuzione attività di archeologia esecutiva; ed infine la fase conclusiva, caratterizzata dall'elaborazione dei dati emersi e documentati durante la fase operativa di cantiere, e dalla loro relativa consegna agli uffici preposti alla tutela territorialmente competenti.

La prassi di riferimento fornisce inoltre informazioni:

  • sulla gestione dei dati anche in itinere, sia durante la fase progettuale sia durante la fase operativa di cantiere;
  • sulle modalità di acquisizione degli stessi;
  • sulle procedure di comunicazione alla Direzione Scientifica e alla Direzione Lavori o committenza
  • sulle modalità di recepimento delle indicazioni impartite dalla Direzione Scientifica stessa, a vantaggio della trasparenza durante l’intero processo.

La UNI/PdR 16:2016 "Linee guida per le attività di sondaggio esplorativo, assistenza archeologica in corso d’opera e scavo archeologico stratigrafico" è disponibile e liberamente scaricabile.

Si ricorda che le prassi di riferimento non sono norme ma documenti, al servizio della normazione stessa e del mercato, che introducono prescrizioni tecniche o modelli applicativi settoriali di norme tecniche, elaborati sulla base di un rapido processo di elaborazione ristretta ai soli autori, sotto la conduzione operativa di UNI.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

Documenti Allegati