Architetti: "Bene priorità a sistema idrogeologico, sicurezza delle scuole e piano città"

"Concordiamo sulle priorità indicate dal Ministro Delrio nel corso dell'audizione alla Commissione Ambiente della Camera circa la priorità da dare al piano p...

22/04/2015
© Riproduzione riservata
Architetti: "Bene priorità a sistema idrogeologico, sicurezza delle scuole e piano città"
"Concordiamo sulle priorità indicate dal Ministro Delrio nel corso dell'audizione alla Commissione Ambiente della Camera circa la priorità da dare al piano per il sistema idrogeologico, a quello per la sicurezza delle scuole e al piano città, interventi questi che, però, devono essere affrontati sinergicamente ed avere come obiettivo strategico di lungo periodo la rigenerazione urbana sostenibile E' quello che chiediamo da sempre: fermare le grandi opere per puntare, invece, su un grande progetto di rigenerazione sostenibile delle città e dei territori".

Queste le parole del Presidente del Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori Leopoldo Freyrie che ha sottolineato l'importanza di investire su iniziative edilizie sane, dando credito al mercato edilizio e alle imprese di costruzioni medie e piccole.

"La strada da intraprendere, ma serve farlo subito, è quella di intervenire sul patrimonio edilizio del Paese, sulle città poiché trainanti per la ripresa, a meno che non si voglia definitivamente affossare il comporto dell'edilizia, saranno i settori del rinnovo e della riqualificazione".

In audizione alla Commissione Ambiente alla Camera, il Ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio, commentando l'allegato infrastrutture al DEF ha affermato "I bonus fiscali all'edilizia (recupero ed ecobonus) hanno avuto in questi anni un impatto positivo sul settore dell'edilizia, in termini di investimento e occupazione, molto superiori a quello della legge obiettivo. Ci impegneremo perciò, nella prossima legge di Stabilità, a confermare le detrazioni fiscali e anche il più possibile ad allargare la platea dei beneficiari".

Positivo il commento del Presidente Freyrie che ha affermato "Anche noi siamo del parere - come ha affermato lo stesso Ministro Delrio all'indomani della sua nomina che "le uniche Grandi Opere sono quelle utili": non c'è nulla di più utile - e le affermazioni odierne in audizione ne sono la conferma - che intervenire sulle città, sulle scuole, sui territori, in balia del dissesto, per garantire sicurezza e un habitat migliore ai cittadini italiani".

In riferimento alle politiche si sostegno alla libera professione, Freyrie ha affermato "Quanto poi ai progettisti, esclusi da qualsiasi politica di sostegno e di incentivi e che più degli altri stanno pagando la crisi dell'edilizia - rischiando di essere definitivamente tagliati fuori dal sistema - raccapriccianti sono i dati che emergono dal XVII Rapporto AlmaLaurea sulla condizione occupazionale dei laureati: ad un anno dal conseguimento della laurea il reddito mensile di un architetto è pari a 726 euro netti, ben al di sotto della media rispetto agli altri professionisti".

La nota del Presidente Freyrie si è conclusa con un augurio"C'è da augurarsi - a questo punto - che le Università italiane smettano di illudere inutilmente gli studenti su futuri possibili sbocchi professionali di alcuni corsi di laurea e che, in un impeto di trasparenza, rendano noti i dati di AlmaLaurea".