Ascensori elettrici ed idraulici: Dal 10 marzo nuove norme UNI

Il 10 marzo scorso sono entrate in vigore due norme UNI sulle modifiche ad ascensori elettrici ed idraulici e precisamente la UNI 10411-3:2016 dal titolo “Mo...

14/03/2016
© Riproduzione riservata
Ascensori elettrici ed idraulici: Dal 10 marzo nuove norme UNI

Il 10 marzo scorso sono entrate in vigore due norme UNI sulle modifiche ad ascensori elettrici ed idraulici e precisamente la UNI 10411-3:2016 dal titolo “Modifiche ad ascensori elettrici installati in conformità alla Direttiva 95/16/CE e alla UNI EN 81-1” e la norma UNI 10411-4:2016 dal titolo “Modifiche ad ascensori idraulici installati in conformità alla Direttiva 95/16/CE e alla UNI EN 81-2”.

Ascensori elettrici - La norma UNI 10411-3:2016 specifica i requisiti per la modifica di ascensori elettrici a frizione conformi alla Direttiva 95/16/CE, progettati e installati in conformità alla UNI EN 81-1 ed eventualmente ad altre norme armonizzate per la stessa direttiva. Sono esclusi gli ascensori muniti di attestato di esame CE del tipo di ascensore, secondo l'Allegato V della Direttiva 95/16/CE. La presente norma tratta le modifiche che più frequentemente sono effettuate sugli ascensori. Soluzioni diverse da quelle indicate nel testo non danno presunzione di conformità alla presente norma. La presente norma non tratta le modifiche che comportano una variazione delle misure di protezione contro l'incendio.

Ascensori idraulici - La norma UNI 10411-4:2016 specifica i requisiti per la modifica di ascensori idraulici conformi alla Direttiva 95/16/CE, progettati e installati in conformità alla EN 81-2 ed eventualmente ad altre norme armonizzate per la stessa direttiva. Sono esclusi gli ascensori muniti di attestato di esame CE del tipo di ascensore, secondo l'Allegato V della Direttiva 95/16/CE. La presente norma tratta le modifiche che più frequentemente sono effettuate sugli ascensori. Soluzioni diverse da quelle indicate nel testo non danno presunzione di conformità alla presente norma. La presente norma non tratta le modifiche che comportano una variazione delle misure di protezione contro l'incendio.

 

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

Tag: