Bonus Baby Sitting anche per i professionisti iscritti alle Cassa private

Il Decreto-legge n. 30/2021 ha previsto un Bonus Baby Sitting di 100 euro settimanali utilizzabile anche per i liberi professionisti non iscritti ad INPS

di Redazione tecnica - 31/03/2021
© Riproduzione riservata
Bonus Baby Sitting anche per i professionisti iscritti alle Cassa private

Tra le misure urgenti per il sostegno dei lavoratori con figli minori, il Decreto Legge n. 30/2021 ha introdotto la possibilità, per i genitori di figli minori di 14 anni in didattica a distanza o in quarantena, di richiedere uno o più bonus per l’acquisto di servizi di baby-sitting o di servizi integrativi per l’infanzia, fino al 30 giugno 2021.

Bonus Baby Sitting: cosa prevede la norma

Entrando nel dettaglio, l'art. 2, comma 6 del D.L. n. 30/2021 prevede la possibilità scegliere la corresponsione di uno o più bonus per l’acquisto di servizi di baby-sitting nel limite massimo complessivo di 100 euro settimanali. Bonus che viene erogato mediante il libretto famiglia oppure, in alternativa, direttamente al richiedente, per la comprovata iscrizione ai centri estivi, ai servizi integrativi per l’infanzia, ai servizi socio-educativi territoriali, ai centri con funzione educativa e ricreativa e ai servizi integrativi o innovativi per la prima infanzia.

La fruizione del bonus per servizi integrativi per l’infanzia è incompatibile con la fruizione del bonus asilo nido. Il bonus può essere fruito solo se l’altro genitore non accede ad altre tutele o al congedo e comunque in alternativa alle misure di cui ai commi 1, 2, 3 e 4 dell'art. 2 del D.L. n. 30/2021

Bonus Baby Sitting: chi può utilizzarlo

Come previsto dalla norma, il bonus può essere richiesto da:

  • lavoratori iscritti alla gestione separata INPS;
  • lavoratori autonomi;
  • personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico, impiegato per le esigenze connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19;
  • lavoratori dipendenti del settore sanitario, pubblico e privato accreditato, appartenenti alla categoria dei medici, degli infermieri, dei tecnici di laboratorio biomedico, dei tecnici di radiologia medica e degli operatori socio-sanitari;
  • lavoratori autonomi non iscritti all’INPS, subordinatamente alla comunicazione da parte delle rispettive casse previdenziali del numero dei beneficiari.

Bonus Baby Sitting: il messaggio dell'INPS

Sul bonus baby sitting l'INPS ha pubblicato il messaggio 26 marzo 2021, n. 1296 recante "Bonus per servizi di assistenza e sorveglianza dei minori di cui all’articolo 2, comma 6, del decreto-legge 13 marzo 2021, n. 30" nel quale descrive beneficiari, misura e caratteristiche del bonus e rimanda a una circolare di prossima pubblicazione per maggiori dettagli, anche relativamente alla presentazione delle domande.