Dal MiSE 7,5 milioni per valorizzare la proprietà intellettuale delle PMI

"Prosegue con nuove importanti misure l'attività del Mise per la valorizzazione dei titoli di proprietà industriale. Grazie alla convenzione stipulata dalla ...

10/12/2015
© Riproduzione riservata
Dal MiSE 7,5 milioni per valorizzare la proprietà intellettuale delle PMI

"Prosegue con nuove importanti misure l'attività del Mise per la valorizzazione dei titoli di proprietà industriale. Grazie alla convenzione stipulata dalla Direzione Generale per la lotta alla contraffazione-UIBM del nostro Ministero con Unioncamere sono stati infatti destinati a favore delle imprese 4,7 milioni di euro per Disegni+ 3 e altri 2,8 milioni per Marchi+2".

Queste le parole del Sottosegretario Simona Vicari in riferimento ai 2 nuovi bandi i cui avvisi sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale 03/12/2015, n. 282.

Il bando Disegni+3
Il Bando DISEGNI+3 mira a sostenere la capacità innovativa e competitiva delle PMI attraverso la valorizzazione e lo sfruttamento economico dei disegni/modelli sui mercati nazionale e internazionale.

Le risorse disponibili ammontano complessivamente a euro 4.700.000,00 e le agevolazioni sono concesse nella forma di contributo in conto capitale in misura massima pari all'80% delle spese ammissibili.

Le agevolazioni sono finalizzate all'acquisto di servizi specialistici esterni per favorire:

  1. La messa in produzione di nuovi prodotti correlati ad un disegno/modello registrato (Fase 1 Produzione).
    Sono ammissibili le spese sostenute per:
    • ricerca sull'utilizzo dei nuovi materiali;
    • realizzazione di prototipi e stampi;
    • consulenza tecnica relativa alla catena produttiva;
    • consulenza legale relativa alla catena produttiva;
    • consulenza specializzata nell'approccio al mercato (strategia, marketing, vendita, comunicazione).
    L'importo massimo dell'agevolazione, per la Fase 1, è pari a euro 65.000,00.
  2. La commercializzazione di un disegno/modello registrato (Fase 2 - Commercializzazione).
    Sono ammissibili le spese sostenute per:
    • consulenza specializzata nella valutazione tecnico-economica del disegno/modello e per l'analisi di mercato, ai fini della cessione o della licenza del titolo di proprietà industriale;
    • consulenza legale per la stesura di accordi di cessione della titolarità o della licenza del titolo di proprietà industriale;
    • consulenza legale per la stesura di eventuali accordi di segretezza.
    L'importo massimo dell'agevolazione, per la Fase 2, è di euro 15.000,00.


Per accedere alle agevolazioni è possibile prevedere, per lo stesso disegno/modello registrato, una sola Fase o entrambe.
Le imprese interessate possono presentare più richieste di agevolazione aventi ad oggetto - ognuna di esse - un diverso disegno/modello registrato (singolo o multiplo) fino al raggiungimento dell'importo massimo, per impresa, di euro 120.000,00.

Le imprese a cui è stata già concessa un'agevolazione a valere sul "Bando per la concessione di agevolazioni per il design a favore di micro e PMI - misura b): incentivi per lo sfruttamento economico dei modelli/disegni industriali -Disegni+ (Avvisi G.U.R.I. n. 179 del 3 agosto 2011 e G.U.R.I. n.129 del 4 giugno 2013) o sul "Bando per la concessione di agevolazioni alle imprese per la valorizzazione dei disegni e modelli - Disegni+2" (Avviso G.U.R.I n. 183 del 8 agosto 2014) possono presentare domanda di agevolazione ai sensi del presente Bando purché avente ad oggetto un diverso disegno/modello registrato.

Il bando Marchi+2
La Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione - UIBM del Ministero dello Sviluppo Economico e l'Unioncamere intendono supportare le imprese di micro, piccola e media dimensione nella tutela dei marchi all'estero attraverso alcune misure agevolative che mirano a sostenere la capacità innovativa e competitiva delle imprese.

Il programma - in favore del quale è destinato un finanziamento complessivo di euro 2.800.000,00 - prevede due linee di intervento:

  • Misura A): Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi comunitari presso UAMI (Ufficio per l'Armonizzazione nel Mercato Interno) attraverso l'acquisto di servizi specialistici
  • Misura B): Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi internazionali presso OMPI (Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale) attraverso l'acquisto di servizi specialistici

Le domande di agevolazione possono essere presentate a partire dalle ore 9:00 dell'1 febbraio 2016 (60° giorno successivo alla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del comunicato relativo al bando) e sino all'esaurimento delle risorse disponibili.
 

A cura di Redazione LavoriPubblici.it
     
Tag:

Link Correlati

Disegni+3 Marchi+2