Fondo di rotazione per la progettazione: in Gazzetta il decreto per la Sicilia

È stato pubblicato sulla G.U.R.S. n. 7 del 9 febbraio 2018 il Decreto dell'Assessorato delle infrastrutture e della mobilità Regione Siciliana 20 dicembre 20...

12/02/2018
© Riproduzione riservata
Fondo di rotazione per la progettazione: in Gazzetta il decreto per la Sicilia

È stato pubblicato sulla G.U.R.S. n. 7 del 9 febbraio 2018 il Decreto dell'Assessorato delle infrastrutture e della mobilità Regione Siciliana 20 dicembre 2018 recante "Fondo di rotazione in favore degli enti locali destinato esclusivamente alla copertura finanziaria delle somme occorrenti per la redazione della progettazione e di quelle eventuali necessarie per l’approvazione dei progetti riguardanti interventi coerenti con i programmi della politica unitaria di coesione e prioritariamente degli interventi del ciclo 2014/2020".

Con il nuovo decreto viene revocato il decreto assessoriale n. 70/Gab del 9 novembre 2017, non ancora pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana che aveva messo a disposizione delle pubbliche amministrazioni 10 milioni di euro provenienti dal Fondo per lo sviluppo e la coesione Fondi (FAS 2014-2020), da destinare agli enti locali per la costituzione del fondo di rotazione per la progettazione di interventi ammissibili a finanziamento (leggi news).

Il Fondo è uno strumento destinato ad incentivare esclusivamente la redazione della progettazione di interventi coerenti con i programmi della politica unitaria di coesione e prioritariamente degli interventi del ciclo 2014/2020.

Per consentire ai soggetti beneficiari di avere a disposizione le risorse necessarie per la redazione del progetto, quale che sia il livello di cui all’articolo 23 del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 e ss.mm.ii., e delle eventuali spese occorrenti per l’approvazione dei progetti medesimi, idoneo a partecipare ad avvisi e/o bandi pubblici coerenti con i programmi della politica unitaria di coesione e prioritariamente agli interventi del ciclo 2014/2020, saranno istituiti appositi capitoli sui quali imputare:
a) le somme stanziate dal comma 25 dell’articolo 7 della legge regionale 17 marzo 2016, n. 3 (capitolo dello stato di previsione della spesa);
b) le risorse costituenti il rimborso delle anticipazioni corrisposte agli enti locali con le modalità di cui al successivo articolo 10 (capitolo dello stato di previsione dell’entrata).

La dotazione del fondo è finalizzata alla progettazione di interventi coerenti con i programmi della politica unitaria di coesione e degli interventi del ciclo 2014/2020 ed in particolare:

  • è pari a 3.500 migliaia di euro, a valere sulle risorse FSC 2014/2020, e potrà essere impiegata esclusivamente per la progettazione di interventi coerenti con i programmi della politica unitaria di coesione;
  • è pari a 10.000 migliaia di euro, a valere sulle risorse rese disponibili con delibera CIPE n. 52 del 10 luglio 2017 “Programma complementare della Regione siciliana 2014/2020”, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana serie generale n. 273 del 22 novembre 2017;
  • potrà essere successivamente integrata sino alla concorrenza del 1% delle risorse del Fondo per lo sviluppo e la coesione 2014/2020, per la progettazione di interventi coerenti con i programmi della politica unitaria di coesione.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

Documenti Allegati