INTERVENTI DI INTEGRAZIONE E MIGLIORAMENTO DELLE INFRASTRUTTURE DI COLLEGAMENTO CON L'IMPIANTISTICA AL SERVIZIO DEL CICLO RIFIUTI

E' stato sottoscritto ieri a Palazzo Salerno l'Accordo di Programma Quadro 30/11/2004, tra la Struttura del Sottosegretario di Stato per l'emergenza rifiuti ...

02/10/2009
© Riproduzione riservata
E' stato sottoscritto ieri a Palazzo Salerno l'Accordo di Programma Quadro 30/11/2004, tra la Struttura del Sottosegretario di Stato per l'emergenza rifiuti e il Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche per la Campania e il Molise. L'Accordo di Programma riguarda: "Interventi di integrazione e miglioramento delle infrastrutture di collegamento con l'impiantistica al servizio del ciclo rifiuti nella Regione Campania".

Al tavolo dei sottoscrittori il Magg. Gen. Mario Morelli, Vicario del Sottosegretario di Stato per l'emergenza rifiuti Campania, ed il dott. Ing. Donato Carlea, vertice del Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche per la Campania e il Molise.

Trattasi del 2° step dopo il 5 agosto 2009 dove nella stessa sede del Sottosegretariato per l'Emergenza Rifiuti Campania fu sottoscritto un accordo tra il Magg. Gen. Mario Morelli, nella qualità di Vicario del Sottosegretario di Stato per l'emergenza rifiuti Campania, e il Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche per la Campania e il Molise, nella persona del dott. Ing. Donato Carlea.

L'incontro di oggi servirà, tra l'altro, ad affidare le funzioni di Stazione Appaltante al Provveditorato alle Opere Pubbliche per la realizzazione delle infrastrutture previste nell'APQ (Accordo di Programma Quadro) che prevedono l'integrazione e il miglioramento delle infrastrutture di collegamento con gli impianti di smaltimento dei rifiuti della Regione Campania. I lavori prevedono il potenziamento delle viabilità di accesso agli impianti di CDR di Giugliano, Tufino, Santa Maria Capua Vetere, Battipaglia, al termovalorizzatore di Santa Maria La Fossa e all'impianto di produzione di energia di Acerra. I progetti sono stati ammessi a finanziamento per un importo complessivo netto di 52.841.223,40 euro.

Il Provveditorato attraverso la propria struttura tecnico-amministrativa curerà l'intera gestione delle opere affidate, dall'affidamento al collaudo, compresa la direzione dei lavori, e si adopererà affinché i lavori vengano conclusi nei tempi previsti.

Ufficio Stampa Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche Campania - Molise