Il Codice dei contratti dopo la conversione del Decreto Semplificazioni

Il CNI fa il punto sul nuovo quadro normativo sugli appalti pubblici e propone bando e disciplinare tipo per i servizi di ingegneria e architettura

di Redazione tecnica - 09/02/2021
© Riproduzione riservata
Il Codice dei contratti dopo la conversione del Decreto Semplificazioni

Con la conversione in legge del Decreto-Legge 16 luglio 2020, n. 76, cosiddetto Decreto semplificazioni, è ormai definitiva la nuova versione del Decreto Legislativo 18 aprile 2016, n. 50, cosiddetto Codice dei contratti, con le ultime modifiche a tempo, in vigore fino al 31 dicembre 2021.

Codice dei contratti e Decreto Semplificazioni

Il quadro normativo sugli appalti pubblici uscito dal Decreto Semplificazioni si presenta ancora pieno di dubbi per tutti gli operatori del settore che oggi devono confrontarsi con un Codice modificato a tempo, decreti e provvedimenti attuativi in vigore e da emanare, Linee guida ANAC non aggiornate e un Regolamento di attuazione (previsto dal Decreto Sblocca Cantieri) che probabilmente non vedrà mai la luce.

Il nuovo Rapporto del CNI

Al fine di fornire utili chiarimenti sul nuovo quadro normativo in materia di contratti pubblici dopo la conversione in legge del Decreto Semplificazioni, Il Consiglio Nazionale degli Ingegneri ha pubblicato un nuovo lavoro contenente:

  • il nuovo quadro normativo;
  • i bandi tipo per gli affidamenti dei servizi di ingegneria e architettura;
  • il progetto del servizio di ingegneria e architettura;
  • la determinazione del corrispettivo a base d’asta, la redazione del progetto di un SIA, l’elaborazione del bando di gara e allegati.

Il rapporto del CNI contiene gli editoriali:

  • del Sottosegretario Ministero Infrastrutture e Trasporti, ing. Salvatore Margiotta;
  • del Presidente del CNI, ing. Armando Zambrano;
  • del Consigliere Tesoriere C.N.I. e referente Lavori Pubblici e Servizi di Ingegneria, ing. Michele Lapenna.

Molto interessante la parte dei casi pratici che riporta:

  • bando di gara;
  • disciplinare di gara;
  • lettera di invito;
  • progetto dei servizi di ingegneria e architettura;
  • schema di contratto tipo;

di tre esempi relativi a:

  • una procedura aperta per l'affidamento della progettazione definitiva/esecutiva in unica fase dei lavori di realizzazione della nuova scuola secondaria di secondo grado di viale verdi;
  • una procedura negoziata per l'affidamento della progettazione definitiva progettazione esecutiva e coordinamento della sicurezza in fase di progettazione dei lavori di realizzazione della nuova tangenziale al centro abitato;
  • l’affidamento diretto incarico di verifica di vulnerabilità sismica di edificio esistente.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

Documenti Allegati