Impianti elettrici nei locali medici: pubblicata la guida Inail

L’Inail ha, recentemente, pubblicato la guida relativa alla “Impianti elettrici nei locali medici: Verifiche”. Secondo quanto definito dal Testo unico sulla ...

12/04/2017
© Riproduzione riservata
Impianti elettrici nei locali medici: pubblicata la guida Inail

L’Inail ha, recentemente, pubblicato la guida relativa alla “Impianti elettrici nei locali medici: Verifiche”. Secondo quanto definito dal Testo unico sulla Sicurezza del lavoro (art. 80 del d.lgs. 81/08) è fatto obbligo al datore di lavoro di provvedere affinché i lavoratori nei luoghi di lavoro siano protetti dai rischi di natura elettrica che possono derivare dagli impianti, dalle attrezzature e dai materiali elettrici.

Allo scopo di eliminare o ridurre a livello accettabile i rischi, il datore di lavoro deve redigere un documento di valutazione degli stessi sulla base del quale adotta i dispositivi di protezione collettivi e individuali necessari e predispone procedure lavorative adeguate.

Per quanto riguarda gli impianti poi, per fare in modo che il livello di protezione raggiunto sia mantenuto nel tempo, il datore di lavoro ha l’obbligo di mettere in atto opportune procedure di uso e manutenzione.

Le verifiche, ai sensi del DPR n. 462/2001, e i controlli, ai sensi dell’art. 86 del d.lgs. n.81/2008, altro non sono che momenti necessari di riscontro della correttezza dell’operato dei soggetti che si occupano dell’esercizio e della manutenzione degli impianti stessi.

Ai sensi del DPR n. 462/2001e della legge n. 122/2010, all’Inail è assegnato il compito di verifica a campione della prima installazione degli impianti di messa a terra nei luoghi di lavoro.

Nei locali medici, la tutela della salute e della sicurezza dei pazienti si aggiunge a quella dei lavoratori.

I pazienti, a causa del loro stato e della presenza di elettrodi all’interno o a contatto con il corpo, sono soggetti a pericoli anche quando si hanno valori dei parametri elettrici che per un essere umano in condizioni normali non rappresentano un pericolo.

L’Inail ha preso parte all’evoluzione della normativa e svolge attività di ricerca e di formazione sull’argomento.

La guida Inail ha lo scopo di presentare:  

  • le disposizioni legislative e normative;
  • le indicazioni per la realizzazione degli impianti elettrici nei locali medici;
  • le indicazioni per lo svolgimento delle verifiche.

Nella guida non sono trattate prescrizioni relative a verifiche di impianti elettrici in luoghi di lavoro con pericolo di esplosione, in quanto la diffusione di simili luoghi all’interno dei locali medici è, attualmente, notevolmente ridotta. La guida contiene i seguenti capitoli:

  • Cap. 1 - La protezione dai rischi elettrici nei luoghi di lavoro
  • Cap. 2 - Il d.p.r. 462/01 per gli impianti elettrici di messa a terra e per gli impianti di protezione contro le scariche atmosferiche nei locali medici
  • Cap. 3 - I controlli degli impianti elettrici nei locali medici
  • Cap. 4 - Aspetti di carattere generale sulle verifiche
  • Cap. 5 - Alcune nozioni sugli impianti elettrici nei locali medici
  • Cap. 6 - Come effettuare alcuni esami, misure e prove
  • Cap. 7 - Misure con valutazione del rischio semplificata
  • Cap. 8 - Considerazioni su misure, prove e ricerca di guasti

Quasi 100 pagine, con figure e tabelle, completate dal capitolo 9 contenente un’appendice relativa al Glossario essenziale sui lavori elettrici e dal capitolo 10 in cui sono riportati i riferimenti alla legislazione, alle norme tecniche, alle guide e, per ultimo la bibliografia

In allegato la guida in versione integrale.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

Documenti Allegati