Masterplan Abruzzo: "Uccidere il fattore ritardo"

"Vogliamo "uccidere" il fattore ritardo facendo in modo che si procedimentalizzi ciascun passaggio". Queste le parole del presidente della Giunta regionale, ...

06/12/2016
© Riproduzione riservata
Masterplan Abruzzo: "Uccidere il fattore ritardo"

"Vogliamo "uccidere" il fattore ritardo facendo in modo che si procedimentalizzi ciascun passaggio". Queste le parole del presidente della Giunta regionale, Luciano D'Alfonso con le quali ha voluto stimolare i rappresentanti dei 77 enti attuatori del Masterlplan Abruzzo a velocizzare i tempi ai fini della pubblicazione delle gare d'appalto.

"Occorre superare la logica duale Regione-Soggetti attuatori - ha continuato il Presidente D'Alfonso - attraverso un patto collaborativo che dovrà vedere gli uffici ed i funzionari della Regione moltiplicare le forze, ad esempio, per favorire il completamento degli adempimenti burocratici da parte degli enti attuatori ed evitare di assumere atteggiamenti di chiusura o di melina. Questo varrà, a maggior ragione nella fase in cui sarà coinvolta l'impresa contraente ed è un modus operandi cui dovranno uniformarsi tutti i soggetti della filiera della Pubblica amministrazione. Ciascuno dovrà essere sorgente di soluzione".

Saranno 4 i tavoli tematici previsti, ognuno dei quali rappresenta uno dei settori primari che caratterizzano il Masterplan della Regione Abruzzo: infrastrutture, ambiente, turismo e cultura e sviluppo economico. "L'obiettivo di tutti - ha concluso D'Alfonso - è lavorare perché si arrivi il più velocemente possibile al bando di gara per la scelta del contraente. A partire da oggi vanno messi in campo progetti idonei per raggiungere questo risultato, la raccolta dei pareri ed un atteggiamento di grande proattività".

A cura di Redazione LavoriPubblici.it