Milleproroghe: Sulla Gazzetta ufficiale il decreto-legge con modifiche al d.lgs. 50/2016

Sulla Gazzetta n. 303 del 30 dicembre 2016 è stato pubblicato il Decreto-legge 30 dicembre 2016, n. 244 recante “Proroga e definizione di termini”. Di seg...

02/01/2017
© Riproduzione riservata
Milleproroghe: Sulla Gazzetta ufficiale il decreto-legge con modifiche al d.lgs. 50/2016

Sulla Gazzetta n. 303 del 30 dicembre 2016 è stato pubblicato il Decreto-legge 30 dicembre 2016, n. 244 recante “Proroga e definizione di termini”.

Di seguito alcune delle principali proroghe.

Adeguamento normativa antincendio scuole (art. 4, comma 2)

Il termine di adeguamento alla  normativa  antincendio  per  gli edifici scolastici ed i locali adibiti a scuola, per  i  quali,  alla data del 30 dicembre 2016,  non  si  sia  ancora provveduto al predetto adeguamento è stabilito al 31 dicembre 2017.

Impianti di produzione di energia termica (art. 12, comma 2)

Slittano dal 31 dicembre 2016 al 31 dicembre 2017 e dall’1 gennaio 2017 all’1 gennaio 2018 le percentuali del 35% e del 50% relative alla somma dei consumi previsti per l'acqua calda sanitaria, il riscaldamento e il raffrescamento previste nell’allegato 3 comma 1, del decreto legislativo 3  marzo  2011, n. 28, recante “Attuazione della direttiva 2009/28/CE sulla promozione dell'uso dell'energia da fonti rinnovabili, recante modifica e successiva abrogazione delle direttive 2001/77/CE e 2003/30/CE”

Beni e attività culturali (art. 11)

Sono prorogati gli incarichi di collaborazione per la partecipazione alle attività progettuali e di supporto al Grande Progetto Pompei. La norma interviene sulle disposizioni relative alle speciali modalità operative impiegate nella gestione degli interventi dell’area archeologica di Pompei, al fine di garantire la prosecuzione delle attività di tutela, recupero e valorizzazione del sito e delle aree limitrofe e di avviare il progressivo avvio del rientro nella complessiva gestione ordinaria del sito nell’ambito della Soprintendenza speciale per Pompei in tempi consoni con le particolari esigenze dell’area. In particolare si estende la proroga delle funzioni del Direttore generale di progetto e della relativa struttura di supporto all’Unità «Grande Pompei» (Aree archeologiche di Pompei, Ercolano e Torre Annunziata) così da assicurare il pieno ed efficace svolgimento dei compiti assegnati. In base alla medesima logica di continuità, si prevede altresì che la collaborazione dei componenti della segreteria tecnica di progettazione attivata presso la Soprintendenza speciale Pompei possa avere la durata di 36 mesi, così che tale struttura possa continuare ad operare a supporto della Soprintendenza stessa.

È autorizzata la ulteriore spesa di 10 milioni di euro per l’anno 2017 in favore delle fondazioni lirico sinfoniche.

Difesa  (art. 8)

Confermata, sul fronte della sicurezza, la possibilità per l’intelligence di effettuare colloqui preventivi nei confronti di detenuti per raccogliere informazioni utili a prevenire delitti di terrorismo.

Economia e finanze (art. 13)

È prorogato al 31 dicembre 2017 il taglio del 10% degli emolumenti corrisposti dalla Pubblica Amministrazione ai componenti di organi di indirizzo, direzione e controllo, consigli di amministrazione e organi collegiali comunque denominati e ai titolari di incarichi di qualsiasi tipo nonché per i commissari di Governo e i commissari straordinari.

Editoria (art. 2)

È prorogato al 31 dicembre 2017 il termine a decorrere dal quale è obbligatorio assicurare la tracciabilità delle vendite e delle rese della stampa quotidiana e periodica. Il credito d’imposta previsto per sostenere l’adeguamento tecnologico degli operatori della rete, distributori ed edicolanti è conseguentemente riconosciuto per gli interventi di adeguamento tecnologico sostenuti sino al 31 dicembre 2017.

Giustizia (art. 10)

Vengono prorogati al 31 dicembre 2017 i termini concernenti la durata dell’incarico del Commissario straordinario per il Palazzo di giustizia di Palermo e per l’investimento finalizzato alla realizzazione delle relative strutture e impianti di sicurezza.

Interno (art. 5)

  • Sono differiti al 31 dicembre 2017 i termini in materia di esercizio in forma associata delle funzioni fondamentali dei piccoli comuni.
  • È differito al 31 marzo 2017 il termine per la deliberazione del bilancio annuale di previsione degli enti locali.

Infrastrutture e trasporti (art. 9)

Con il comma 4 viene introdotta una modifica al nuovo Codice dei contratti e nel dettaglio viene modificato l’articolo 216, comma 11 trasportando la scadenza del 31 dicembre 2016 fissata nel terzo periodo e relativa alla vigenza dell’articolo 66, comma 7 del previgente d.lgs. n. 163/2006 alla data di entrata in vigore del decreto di cui all’articolo 73, comma 4 del nuovo codice dei contratti. In pratica con il suddetto comma continua a restare in vita l’articolo 66, comma 7 del d.lgs. n. 163/2006 che così recita: “Gli avvisi e i bandi sono altresì pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, serie speciale relativa ai contratti pubblici, sul "profilo di committente" della stazione appaltante, ed entro i successivi due giorni lavorativi, sul sito informatico del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti di cui al decreto del Ministro dei lavori pubblici 6 aprile 2001, n. 20, e sul sito informatico presso l'Osservatorio, con l'indicazione degli estremi di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana. La pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana è effettuata entro il sesto giorno feriale successivo a quello del ricevimento della documentazione da parte dell'Ufficio inserzioni dell'Istituto poligrafico e zecca dello Stato. La pubblicazione di informazioni ulteriori, complementari o aggiuntive rispetto a quelle indicate nel presente decreto, e nell'allegato IX A, avviene esclusivamente in via telematica e non può comportare oneri finanziari a carico delle stazioni appaltanti

Interventi in favore delle popolazioni colpite dal sisma del 2016 o da altre calamità naturali e a interventi emergenziali (art. 14)

  • È prorogato al 31 dicembre 2017 il termine di sospensione dei pagamenti delle rate dei mutui e di altri finanziamenti nei Comuni colpiti dal sisma del 2016, di cui al comma 1, lettera g, del decreto legge 17 ottobre 2016, n. 189.
  • È prorogata di ulteriori 6 mesi, limitatamente ai soggetti danneggiati che dichiarino l’inagibilità del fabbricato, casa di abitazione, studio professionale o azienda, la sospensione temporanea dei termini di pagamento delle fatture (gas, elettricità, acqua, assicurazioni, telefonia, RAI).
  • Viene ampliata, nell’ambito del pareggio di bilancio, la possibilità di spesa per gli enti terremotati per l’anno 2017 per interventi finalizzati a fronteggiare gli eccezionali eventi sismici e la ricostruzione, finanziati con avanzo di amministrazione o da operazioni di indebitamento, per i quali gli enti dispongono di progetti esecutivi redatti e validati in conformità alla vigente normativa, completi del cronoprogramma della spesa.
  • In relazione alle esigenze connesse alla ricostruzione a seguito degli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016, per l’anno 2017 è assegnato in favore dei Comuni interessati dagli eventi sismici un contributo straordinario a copertura delle maggiori spese e delle minori entrate per complessivi 32 milioni di euro.
  • Viene rifinanziato per il 2017 il contributo straordinario per la ricostruzione in favore del Comune de L’Aquila.

Istruzione, università e ricerca (art. 4)

Vengono prorogati al 31 dicembre 2017 i contratti in essere di ricercatori a tempo determinato di tipo “b”.

Lavoro e politiche sociali (art. 3)

Viene prorogato per il 2017 l’intervento di integrazione salariale straordinaria per le imprese operanti in un’area di crisi industriale complessa.

Pubbliche amministrazioni (art. 1)

  • Viene prorogata fino al 31 dicembre 2017 l’efficacia delle graduatorie dei concorsi pubblici per assunzioni a tempo indeterminato relative alle amministrazioni pubbliche soggette a limitazioni delle assunzioni.
  • Vengono prorogati al 31 dicembre 2017 i contratti di lavoro a tempo determinato nonché i contratti di collaborazione coordinata e continuativa, anche a progetto.
  • Vengono prorogati al 31 dicembre 2017 i contratti a tempo determinato per province e città metropolitane per i centri per l’impiego.

Ristrutturazioni scuole (art. 4, comma 1)
Relativamente all’edilizia scolastica, il Governo consente ai Comuni di poter utilizzare le risorse stanziate per interventi di ristrutturazione e di spostare il pagamento dei lavori fino al 31 dicembre 2017. La proroga si rende necessaria, in quanto gli enti locali hanno potuto aggiudicare le gare per l’esecuzione dei lavori solo entro il 29 febbraio 2016 con conseguente ritardo sugli interventi di risanamento degli edifici.

Salute  (art. 7)

Viene rinviata dal 31 dicembre 2016 al 31 dicembre 2017 l’entrata in vigore delle “Misure di governo della spesa farmaceutica e di efficientamento dell'azione dell'Agenzia italiana del farmaco” previste dai commi da 2 al 23 dell’articolo 21 del decreto-legge 24 giugno 2016, n. 113 convertito dalla legge 7 agosto 2016, n. 160.

Sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore (art. 6, comma 10)

Il Consiglio dei ministri ha disposto il rinvio al 30 giugno 2017 del termine - precedentemente fissato al prossimo 31 dicembre 2016 - entro cui nei condomini occorre installare sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore.

Sistri (art. 12, comma 1)

Viene prorogato, per la quarta volta e fino al 31 dicembre 2017 il subentro del nuovo concessionario e il periodo in cui continuano ad applicarsi gli adempimenti e gli obblighi relativi alla gestione dei rifiuti antecedenti alla disciplina del Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (Sistri). È altresì prorogato fino al subentro del nuovo concessionario e comunque non oltre il 31 dicembre 2017 anche il dimezzamento delle sanzioni concernenti l’omissione dell’iscrizione al Sistri e del pagamento del contributo per l’iscrizione stessa.

Sviluppo economico e comunicazione (art. 6)

  • Per consentire alle stazioni appaltanti di determinare i piani di ricostruzione delle reti di distribuzione da includere nel bando di gara, sono ulteriormente prorogati di ventiquattro mesi i termini di pubblicazione dei bandi delle gare per l’affidamento del servizio di distribuzione di gas naturale negli ambiti in cui sono presenti comuni terremotati.
  • Vengono differiti al 1° gennaio 2018 i termini per la riforma della struttura delle componenti tariffarie degli oneri di sistema elettrico applicate ai clienti diversi da quelli domestici.
  • Vengono prorogati al 30 giugno 2017 i termini in materia di adeguamento delle modalità di misurazione e fatturazione dei consumi energetici.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it