Ministero del Lavoro: Guida agli incentivi per le assunzioni

E’ stata recentemente pubblicata una interessante “Guida incentivi all’assunzione e alla creazione d’impresa” aggiornata al 20 dicembre 2016. La Guida è real...

17/01/2017
© Riproduzione riservata
Ministero del Lavoro: Guida agli incentivi per le assunzioni

E’ stata recentemente pubblicata una interessante “Guida incentivi all’assunzione e alla creazione d’impresaaggiornata al 20 dicembre 2016. La Guida è realizzata nell’ambito del Programma ACT-“Azioni di sostegno per l’attuazione sul territorio delle politiche del lavoro”, promosso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali D.G. per le Politiche Attive, i Servizi per il lavoro e la Formazione.

Il documento fornisce una sintesi periodica degli incentivi all’assunzione e alla creazione d’impresa attivi a livello nazionale, regionale e province autonome con lo scopo di fornire una prima informazione agli utenti interessati ad individuare quale tipologia di agevolazione sia fruibile per l’assunzione o per avviare una attività autonoma. Nella pubblicazione gli incentivi sono costituiti dai benefici normativi o economici riconosciuti ai datori di lavoro, in relazione all’assunzione di specifiche categorie di soggetti, e a determinate tipologie di soggetti per l’avvio di una nuova impresa.

La guida è suddivisa in quattro sezioni:

  • incentivi all’assunzione e alla creazione di impresa previsti dalla normativa nazionale;
  • incentivi previsti dai Programmi nazionali di Italia Lavoro;
  • incentivi all’assunzione e alla creazione d’impresa previsti dalla normativa regionale;
  • avvisi regionali/province autonome che prevedono incentivi all’assunzione e alla creazione d’impresa.

Nella prima sezione sono raccolti, attraverso delle di sintesi, gli incentivi previsti dalla normativa nazionale in vigore. Le schede sono suddivise in base alla tipologia dei destinatari (giovani, donne, lavoratori over 50, lavoratori in CIGS, lavoratori in mobilità, lavoratori svantaggiati, lavoratori con disabilità), a cui si aggiunge una categoria residuale denominata “Altre agevolazioni”.

Nella seconda sezione sono presenti le iniziative poste in essere da Italia Lavoro in collaborazione con le regioni e le province autonome.

Nella terza sezione sono rappresentati, su schede analitiche, gli incentivi suddivisi per regioni riguardanti la normativa regionale in vigore.

La quarta contiene l’elenco dei bandi/avvisi pubblici attivi emessi dalle regioni/province autonome a valere sui fondi FSE/FESR 2007-2013 (in quota residua), FSE/FESR 2014-2020, PON-YEI, e sui fondi di bilancio regionale/province autonome.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

Tag: