Scienze geologiche, il Gazzetta la legge con gli incentivi a sostegno della formazione e della ricerca

Incentivi per l'iscrizione a specifici corsi di studio, risorse per progetti di ricerca e acquisto di strumentazione tecnica e disposizioni in materia di org...

30/01/2017
© Riproduzione riservata
Scienze geologiche, il Gazzetta la legge con gli incentivi a sostegno della formazione e della ricerca

Incentivi per l'iscrizione a specifici corsi di studio, risorse per progetti di ricerca e acquisto di strumentazione tecnica e disposizioni in materia di organizzazione degli atenei.

È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale 20/01/2017, n. 16 la Legge 5 gennaio 2017, n. 4 recante "Interventi per il sostegno della formazione e della ricerca nelle scienze geologiche". La legge è composta da 3 articoli:

  • Art. 1 - Incentivi per l'iscrizione a specifici corsi di studio
  • Art. 2 -Risorse per progetti di ricerca e acquisto di strumentazione tecnica
  • Art. 3 -Disposizioni in materia di organizzazione degli atenei

In particolare, nell'ambito del Fondo per il sostegno dei giovani e per favorire la mobilità degli studenti, nel Fondo per il finanziamento ordinario delle università statali e nel contributo statale, erogato alle università non statali legalmente riconosciute, una quota almeno pari a 150.000 euro del Fondo per il finanziamento ordinario a decorrere dall'anno 2017 è destinata a incentivare l'iscrizione di studenti capaci e meritevoli ai corsi di laurea appartenenti alla classe L-34 (scienze geologiche) e ai corsi di laurea magistrale appartenenti alle classi LM-74 (scienze e tecnologie geologiche) e LM-79 (scienze geofisiche).

Per l'anno 2016, una quota dell'1 per cento del Fondo per la prevenzione del rischio sismico è riservata al finanziamento dell'acquisto da parte delle università e degli enti pubblici di ricerca della strumentazione tecnica necessaria per attività di ricerca finalizzate alla previsione e alla prevenzione dei rischi geologici, a seguito di appositi bandi pubblici emanati, con cadenza annuale, dal Dipartimento della protezione civile della Presidenza del Consiglio dei ministri.

Le risorse dell'anno 2016 possono essere utilizzate nell'anno 2017 secondo le procedure di cui all'articolo 34-bis, comma 3, della legge 31 dicembre 2009, n. 196, e i bandi relativi all'utilizzo di tali risorse sono emanati entro il primo trimestre del medesimo anno 2017.

Per il finanziamento, a seguito di appositi bandi pubblici emanati, con cadenza annuale per ciascuno degli anni del triennio, dal Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, sentito il Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca, dei progetti di ricerca presentati dalle università e dagli enti pubblici di ricerca e finalizzati alla previsione e alla prevenzione dei rischi geologici, è autorizzata la spesa di un milione di euro per l'anno 2016 e di due milioni di euro per ciascuno degli anni 2017 e 2018.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

Tag:

Documenti Allegati