Scuole innovative e Concorrimi: avvalimento a posteriori e totale anonimato

Mentre è all'esame del Governo un nuovo articolato normativo che avrà il compito di valorizzare la fase progettuale negli appalti pubblici, promuovendo la qu...

09/02/2016
© Riproduzione riservata
Scuole innovative e Concorrimi: avvalimento a posteriori e totale anonimato

Mentre è all'esame del Governo un nuovo articolato normativo che avrà il compito di valorizzare la fase progettuale negli appalti pubblici, promuovendo la qualità architettonica e tecnico-funzionale, anche attraverso i concorsi di progettazione (leggi articolo), c'è chi si è portato avanti e non solo ha fatto del concorso lo strumento principe ma ha anche realizzato una piattaforma innovativa su cui viaggeranno tutte le fase concorsuali.

Sto parlando di Concorrimi, un bando tipo aperto e una piattaforma web concepita dall’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Milano, in collaborazione con l’Ordine degli Ingegneri e il Comune di Milano, nata per soddisfare delle esigenze locali ma che ha avuto il merito di estendersi a livello nazionale per la gestione del Concorso di idee per la realizzazione di scuole innovative previsto dalla Legge sulla Buona Scuola (Legge n.107/2015).

Concorrimi è il primo sistema a livello nazionale capace di gestire in modo semplice, efficace e innovativo il mondo dei concorsi di progettazione e di idee in Italia, garantendo il rispetto dei tempi, la trasparenza procedurale, l'elasticità di applicazione, il risparmio dei costi e la qualità del risultato.

Come dichiarato dal presidente dell'Ordine degli Architetti PPC di Milano arch. Valeria Bottelli "La vera chiave di volta di Concorrimi è rappresentata dalla scelta coraggiosa dell'amministrazione Milanese che con l'ex vicesindaco e assessore all'Urbanistica, Ada Lucia De Cesaris, ha ritenuto ammissibile l'avvalimento a posteriori".

Oltre alla gestione perfetta del flusso di gara, che consente il totale anonimato in tutte le fasi, Concorrimi è un bando aperto che permette la partecipazione a tutti senza la necessità di dover dimostrare nessuno dei requisiti previsti in genere dai normali bandi (fatturato, esperienza,...).

Attraverso Concorrimi anche i 54 bandi del Concorso per le scuole innovative saranno aperti a tutti i progettisti Architetti e Ingegneri, cittadini italiani o dell'UE, iscritti ai rispettivi Ordini professionali, che potranno partecipare singolarmente o in gruppi pluridisciplinari, in modo che il vincitore avrà un titolo spendibile per l'eventuale affidamento dei successivi livelli di progettazione.

Nonostante la fase di customizzazione della piattaforma non sia stata ancora terminata e non sia ancora possibile comprendere il funzionamento per il concorso sulle scuole, è possibile visionare le istruzioni relative al concorso di idee per la riqualificazione di un sito o di un singolo edificio abbandonato in Milano o nell’ambito territoriale del distretto rotariano 2041 (leggi articolo) suddivise in 5 fasi:

  1. Registrazione e attivazione del concorrente
  2. Area riservata al concorrente
  3. Busta virtuale A
  4. Busta virtuale B - Fase Unica
  5. Consegna plico - Fase Unica

Per quanto riguarda la fase di registrazione, questa dovrà essere completata dal progettista (anche nel capo di raggruppamenti) che fornirà Nome, Cognome e indirizzo di posta elettronica certificata. Al termine della registrazione viene inviata una email all'indirizzo PEC indicato, contenente il codice di registrazione da utilizzare in tutte le fasi del concorso e un link da cliccare per attivare la registrazione e garantire la correttezza dell'email PEC indicata.

Completata la registrazione il concorrente, utilizzando il codice di registrazione e la password, potrà accedere alla sua area riservata dove sono disponibili tutte le funzionalità necessarie per partecipare al concorso.

Come già detto, la particolarità di Concorrimi sta ne fatto che questo è un concorso aperto a tutti e a fase unica in cui si dovrà procedere alla trasmissione della Busta A con i dati anagrafici e la Busta B con gli elaborati di progettazione. La partecipazione al concorso prevede la consegna di un plico composto da informazioni anagrafiche (Busta virtuale A) e da elaborati progettuali (Busta virtuale B). Per la piattaforma è indifferente la sequenza temporale di preparazione/completamento delle 2 Buste; per esempio è possibile aggiungere elaborati alla Busta virtuale B e successivamente completare le informazioni della Busta virtuale A o viceversa.

Pe quanto concerne la Busta Virtuale A, questa prevede il caricamento di tutte le informazioni anagrafiche relative al concorrente, singolo o in gruppo. La piattaforma prevede che vengano rispettate le seguenti regole:

  • il capo gruppo deve avere un numero di iscrizione all'Albo
  • ogni partecipante della categoria "progettista" deve inserire il proprio numero di iscrizione all'Albo

Dopo aver completato le schede anagrafiche è necessario caricare, per ogni partecipante, il file del documento di identità.

Dopo aver inserito i documenti dei partecipanti, il concorrente dovrà scaricare un PDF, generato dalla piattaforma, con tutti i documenti necessari per poter completare la BUSTA VIRTUALE A.
In particolare nel PDF sono presenti questi documenti parzialmente precompilati dalla piattaforma:

  • Domanda di partecipazione (a cura del capo grupp), composta da
    - anagrafica, dati societari e altre dichiarazioni a cura del capogruppo
    - anagrafiche degli altri progettisti, se la partecipazione è tramite raggruppamento
    - definizione del capo gruppo con spazio per la firma degli altri progettisti, se la partecipazione è tramite raggruppamento
    - anagrafiche di eventuali collaboratori e/o consulenti
  • Dichiarazione sostitutiva dell'Atto di Notorietà, composta da
    - 3 pagine per il capo gruppo, con spazio per la firma
    - 1 pagina per ogni progettista, se la partecipazione è tramite raggruppamento
  • Scheda raggruppamento con il riepilogo dei dati del capo gruppo, degli altri progettisti, se la partecipazione è tramite raggruppamento e di eventuali collaboratori e/o consulenti
  • Consenso al trattamento dei dati personali con spazio per la firma
  • Testo del D.Lgs.163/06 - Art. 38

Dopo aver scaricato, compilato e caricato questo PDF si passa alla Busta virtuale B - Fase Unica che prevede il caricamento dei documenti definiti dal bando, precisamente le tavole e la relazione in formato PDF. Non essendo un plico chiuso, i concorrenti potranno in qualsiasi momento sostituire le tavole, la relazione e il testo riassuntivo della relazione.

Dopo aver terminato la Busta virtuale B - Fase Unica, la piattaforma prevede la trasmissione dei documenti e degli elaborati della Fase Unica del concorso e quindi la vera e propria chiusura del plico e la trasmissione dello stesso.

Terminata la procedura il concorrente riceverà all'indirizzo pec utilizzato per la registrazione una email con data e ora di trasmissione del plico della Fase Unica. Dopo aver consegnato il plico, il concorrente potrà sempre consultare i documenti inviati accedendo alla sua Area riservata.

Pur non essendo ancora stata definita la piattaforma per il concorso sulle Scuole, è lecito aspettarsi che le procedure per la gestione dei 54 concorsi non si discosteranno di molto da quelle su descritte.

A cura di Ing. Gianluca Oreto
ph ©Stefania Redondi, Architetto