Selinunte: Eratostene di Cirene tra le colonne del più grande Tempio della cultura Greca

Stasera, nell’ambito del Meeting Internazionale dell’Architettura, l’Architects meet in Selinunte, in programma a Selinunte dal 21 al 23 Giugno, un evento im...

22/06/2018
© Riproduzione riservata
Selinunte: Eratostene di Cirene tra le colonne del più grande Tempio della cultura Greca

Stasera, nell’ambito del Meeting Internazionale dell’Architettura, l’Architects meet in Selinunte, in programma a Selinunte dal 21 al 23 Giugno, un evento imponente, di grande impatto visivo, dal promontorio di Selinunte, la musica ionica con le potenti parole trasportate ad occidente dai nostri padri predecessori affronteranno le onde del continuo boato della terra. Le onde, il mare, le musiche, la voce saranno tra le colonne stese del Tempio di Zeus. In contemporanea le immagini, le figure, l’universo, il mondo, saranno proiettate sui capitelli capovolti del più grande tempio realizzato nell’antichità dai Greci nel Mediterraneo.

Sarà solo uno dei tanti e grandi eventi previsti nell’ambito di l’Architects meet in Selinunte, il meeting internazionale dedicato all’Architettura che vedrà a Selinunte la presenza del gruppo di architetti spagnoli RCR, vincitori del premio Pritzker 2017” ha affermato Enrico Caruso, direttore del Parco archeologico di Selinunte.

Nel cuore del più grande Tempio di epoca Greca. Eratostene di Cirene sbucherà, nella notte proprio tra le colonne del grande Tempio G, il più grande dell’epoca greca, il Tempio di Zeus. Un canto greco ricorderà che tutto cominciò come arte del Sole!..... E la durata del moto di rivoluzione è detta “anno”; il periodo di rivoluzione è il “giorno”: tutti movimenti in senso antiorario!”. Ha dichiarato il geologo Fabio Pallotta ideatore dell’evento culturale Erathosténes -  Il volto della Terra in programma nell’ambito dell’Architects meet in Selinunte.

Eratostene di Cirene era un matematico, vissuto tra il 275 ed il 195 a.C. Fu il primo a misurare la circonferenza terrestre.

Eratostene camminerà tra i capitelli stesi del Tempio di Zeus. Un’operazione complessa perché si tratta di colonne a terra, una sull’altra, abbattute dai terremoti. Come in quel giorno di 2300 anni fa ad Alessandria d’Egitto, Eratostene parlerà al mondo conosciuto della sua universale scoperta: un’umanità circolare." - ha proseguito Pallotta - "Il tutto mentre sulle stesse colonne  del Tempio vedremo emozionanti immagini dell’Universo e della Terra proprio sulle pietre antiche della civiltà Greca”.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

Tag: