Terremoto centro Italia e Formazione continua ingegneri: esonero attività formativa 2016/2017

Tutti gli ingegneri che al 24 agosto 2016 avevano la propria residenza o domicilio professionale in uno dei comuni colpiti dal terremoto hanno la possibilità...

25/01/2017
© Riproduzione riservata
Terremoto centro Italia e Formazione continua ingegneri: esonero attività formativa 2016/2017

Tutti gli ingegneri che al 24 agosto 2016 avevano la propria residenza o domicilio professionale in uno dei comuni colpiti dal terremoto hanno la possibilità di essere esonerati dall'obbligo di formazione continua per un numero di crediti formativi pari a 15 CFP per l'anno 2016 e per l'anno 2017.

Lo prevede la Circolare che il Consiglio Nazionale degli Ingegneri ha inviato lo scorso 18 gennaio 2017 a tutti i Presidente dei Consigli degli Ordini territoriali a seguito della seduta dell'11 gennaio 2017. In particolare, il CNI ha deliberato che gli eventi sismici che stanno sconvolgendo il centro Italia dal 24 agosto 2016, possano rientrare tra quelli previsti dal Regolamento per l'aggiornamento della competenza professionale. Per questo motivo, gli Ingegneri che alla data del 24 agosto 2016 avevano la propria residenza o domicilio professionale in uno dei comuni colpiti dal terremoto ed identificati dalla legge n. 229/2016 e che faranno esplicita richiesta al proprio Ordine di appartenenza, potranno essere esonerati per un numero di crediti formativi pari a 15 CFP per l'anno 2016 e per l'anno 2017.

Ricordiamo che:

  • il decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189 convertito dalla legge 15 dicembre 2016, n.229 identifica i comuni colpiti dagli eventi sismici;
  • il Regolamento per l'aggiornamento della competenza professionale degli ingegneri prevede  che possono essere motivo di esonero dall'obbligo di aggiornamento, casi di documentato impedimento derivante da accertate cause oggettive o di forza maggiore.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it