Valutatori immobiliari: pubblicata la prassi di riferimento per la certificazione delle competenze

Trasparenza e uniformità di valutazione e certificazione per i valutatori immobiliari. È questo l'obiettivo della prassi di riferimento UNI/PdR 19 sulle racc...

21/06/2016
© Riproduzione riservata
Valutatori immobiliari: pubblicata la prassi di riferimento per la certificazione delle competenze

Trasparenza e uniformità di valutazione e certificazione per i valutatori immobiliari. È questo l'obiettivo della prassi di riferimento UNI/PdR 19 sulle raccomandazioni per la certificazione dei valutatori immobiliari frutto della collaborazione tra l'Ente Italiano di Normazione (UNI), la Rete delle Professioni Tecniche (RPT) e l'Ente Italiano di Accreditamento ACCREDIA.

La prassi di riferimento UNI/PdR 19:2016, pubblicata dall'UNI il 15 giugno 2016 e dal titolo "Raccomandazioni per la valutazione di conformità di parte terza accreditata ai requisiti definiti nella norma UNI 11558 Valutatore immobiliare - Requisiti di conoscenza, abilità e competenza", vuole essere uno strumento per definire delle regole comuni di carattere applicativo in relazione alla certificazione rilasciata ai sensi della UNI 11558,norma in cui sono individuati i requisiti di conoscenza, abilità e competenza del valutatore immobiliare.

La UNI/PdR 19:2016 identifica gli elementi base per la trasparenza e l'uniformità dei processi di valutazione e di certificazione gestiti dagli organismi di certificazione accreditati in conformità alla UNI CEI EN ISO/IEC 17024 ed è strutturata in modo tale da rispettare la coerenza con la norma UNI 11558 di riferimento, evidenziando gli aspetti operativi tipici del processo di certificazione, dall’accesso alla certificazione, alle modalità di esecuzione delle procedure di esame, al mantenimento e rinnovo della certificazione.

La prassi è stata elaborata per fornire una serie di indicazioni di carattere applicativo in relazione alla norma UNI 11558 che definisce i requisiti di conoscenza, abilità e competenza del valutatore immobiliare. Il documento fornisce gli elementi base per la trasparenza e l’uniformità dei processi di valutazione e di certificazione gestiti dagli organismi di certificazione accreditati in conformità alla UNI CEI EN ISO/IEC 17024 da un organismo di accreditamento riconosciuto dal proprio Stato membro ai sensi del Regolamento 765/2008, firmatario degli accordi MLA per la certificazione del personale sulla base della UNI 11558.

Per questo motivo, la prassi è stata strutturata in modo coerente nel rispetto della UNI 11558 evidenziando gli aspetti operativi tipici del processo di certificazione (procedure di esame, mantenimento e rinnovo).

Livelli professionali del valutatore immobiliare

La prassi definisce diversi livelli per quanto riguarda la professionalità del valutarore immobiliare, individuati in base alle metodiche di stima normalmente applicate e riconosciute a livello nazionale e internazionale. In particolare, vengono definiti:

  • Valutatore immobiliare Livello Base - Valutazione di immobili che comportano metodiche di stima per le quali è possibile calcolare il valore mediante il confronto di mercato (escluso i criteri applicabili alle stime di massa), la capitalizzazione diretta oppure il criterio del costo;
  • Valutatore immobiliare Livello Avanzato - Valutazione di tutte le tipologie immobiliari utilizzando anche metodiche finanziarie complesse, quali capitalizzazione finanziaria e flusso di cassa scontato.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

Documenti Allegati