Appalti pubblici: l'avviso dell'Agenzia del Demanio delle Marche

L'avviso riguarda la manifestazione di interesse per la selezione di 5 operatori economici per l'affidamento di servizi legati agli interventi di adeguamento sismico di una caserma ad Ascoli Piceno

di Redazione tecnica - 19/01/2022
© Riproduzione riservata
Appalti pubblici: l'avviso dell'Agenzia del Demanio delle Marche

L’Agenzia del DemanioDirezione Regionale Marche, ha pubblicato un Avviso di indagine di mercato per la manifestazione di interesse volta all’affidamento dei servizi relativi alle indagini preliminari, rilievo, valutazione della sicurezza strutturale, diagnosi energetica, progettazione definitiva, progettazione esecutiva da restituire in modalità BIM e coordinamento della sicurezza in fase di progettazione, con riserva di affidamento dei servizi opzionali di direzione lavori e coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione e pratiche catastali, per l’adeguamento sismico dell’edificio della sede del Comando Provinciale del Nucleo di Polizia Tributaria e Comando Compagnia della Guardia di Finanza di Ascoli Piceno.

Adeguamento sismico di una caserma ad Ascoli: l'avviso dell'Agenzia del Demanio

La struttura oggetto dell’Avviso rientra fra gli “Interventi per la Ricostruzione Post-Sisma Centro Italia - D.L. 189/2016” previsti dall’Ordinanza speciale del Commissario Straordinario n. 27 del 14 ottobre 2021, ex articolo 11, comma 2, del Decreto legge n. 76 del 2020, “Interventi di ricostruzione per la riparazione, il ripristino o la demolizione e ricostruzione di immobili pubblici rientranti nel patrimonio dell'Agenzia del Demanio dislocati nelle regioni Umbria, Marche, Lazio e Abruzzo ed interessate dagli eventi sismici a fardata dal 24 agosto 2016 ai sensi dell’articolo 14 del Decreto legge 17 ottobre 2016, n. 189”.

La Direzione Regionale Marche dell’Agenzia del Demanio ha quindi deliberato di avviare un’indagine di mercato finalizzata all’individuazione degli operatori economici da invitare ad una procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando di gara di cui all’articolo 63 del D.Lgs. n. 50/2016 (Codice dei Contratti), previa consultazione di almeno cinque operatori economici, iscritti nell’ “Elenco speciale” adottato dal Commissario Straordinario del Governo per la ricostruzione nei territori dei Comuni delle Regioni di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria interessati dall’evento sismico del 24 agosto 2016.

L’Amministrazione procederà all’avvio della successiva procedura negoziata tramite piattaforma telematica gestita da CONSIP, a cui gli operatori economici invitati dovranno risultare registrati per poi potere presentare la propria offerta, seguendo le regole del sistema di e-Procurement della Pubblica Amministrazione.

Terminata la fase di valutazione delle manifestazioni di interesse, il Responsabile Unico del Procedimento, tramite il sistema gestito CONSIP S.p.A., invierà lettera d’invito a presentare offerta e tutta la documentazione ad essa allegata agli operatori economici che abbiano presentato regolarmente la propria manifestazione d’interesse.

L’immobile oggetto di intervento

Il Comando Provinciale del Nucleo di Polizia Tributaria e Comando Compagnia della Guardia di Finanza di Ascoli Piceno è sito all’interno di un più ampio edificio, sottoposto all’onere della verifica dell’interesse culturale ai sensi e per gli effetti dell’art. 12 del D.lgs. n. 42/2004 (Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio). Pertanto, nelle more dell’eventuale declaratoria, il bene è da considerarsi a tutti gli effetti vincolato e di conseguenza dovranno essere previsti e compiuti dall’affidatario tutti i necessari adempimenti presso la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle Marche per l’ottenimento dei pareri e nullaosta necessari allo svolgimento del servizio in oggetto.

Valore dell'appalto

Il valore posto a base d’asta compresi i servizi opzionali, al netto di IVA e oneri previdenziali professionali e assistenziali, è pari ad Euro 414.508,51, di cui Euro 3.517,61 quale costo della manodopera ed Euro 1.108,08 per oneri della sicurezza, questi ultimi
non soggetti a ribasso ed esclusivamente connessi all’esecuzione delle indagini. Considerata l’unicità della fase progettuale e la necessità di garantire la funzionalità, l’omogeneità, la fruibilità e la fattibilità del servizio, non è prevista la suddivisione in lotti ai
sensi dell’art. 51 del Codice.

Durata dell'appalto

La durata complessiva dell’appalto è stimata in 185 giorni, così suddivisi:

  •  Effettuazione di rilievi ed attività propedeutiche di indagine, compresa la verifica della vulnerabilità sismica e la diagnosi energetica nel termine massimo di n. 80 giorni, naturali e consecutivi decorrenti dalla sottoscrizione del verbale di consegna del servizio da parte del DEC. Al citato verbale dovrà essere allegato il Piano di Lavoro che dovrà essere presentato entro 7 (sette) giorni dalla sottoscrizione del contratto, relativo all’esecuzione delle singole fasi del servizio;
  • Redazione della progettazione definitiva e delle indicazioni preliminari relative al piano di sicurezza e coordinamento nel termine massimo di n. 60 giorni, naturali e consecutivi decorrenti dalla verifica del servizio e accettazione dell’ipotesi progettuale da parte del RUP/DEC (FASE A);
  • Redazione della progettazione esecutiva e del piano di sicurezza e coordinamento nel termine massimo di n. 45 giorni, naturali e consecutivi decorrenti dalla comunicazione a procedere del RUP a seguito della determinazione di conclusione positiva della Conferenza di servizi speciale ex art. 5 Ordinanza speciale del CS 27/2021.

Per quanto concerne i termini relativi alla Direzione Lavori, al Coordinamento della Sicurezza in fase di Esecuzione e quelli relativi alle pratiche catastali, il loro inizio decorrerà dalla consegna del servizio (relativo alla FASE C) da parte del RUP e la durata sarà correlata a quella dei lavori.

Soggetti ammessi alla procedura

Gli operatori economici, anche stabiliti in altri Stati membri, possono partecipare alla presente gara in forma singola o associata, secondo le disposizioni dell’art. 46 del Codice, purché in possesso dei requisiti prescritti dal D.M. Infrastrutture e Trasporti del 2 dicembre 2016 n. 263, in ragione della forma di partecipazione del concorrente.

In particolare sono ammessi a partecipare:

  • a) liberi professionisti singoli od associati nelle forme riconosciute dal vigente quadro normativo;
  • b) società di professionisti;
  • c) società di ingegneria;
  • d) prestatori di servizi di ingegneria e architettura identificati con i codici CPV da 74200000-1 a 74276400-8 e da 74310000-5 a 74323100-0 e 74874000-6 – e successivi aggiornamenti - stabiliti in altri Stati membri, costituiti conformemente alla legislazione vigente nei rispettivi Paesi;
  • e) raggruppamenti temporanei o consorzi ordinari costituiti dai soggetti di cui alle lettere da a) ad h) del presente elenco;
  • f) consorzi stabili di società di professionisti, di società di ingegneria, anche in forma mista (in seguito anche consorzi stabili di società) e i GEIE;
  • g) consorzi stabili professionali ai sensi dell’art. 12 della l. 81/2017;
  • h) aggregazioni tra gli operatori economici di cui ai punti a), b) c) e d) aderenti al contratto di rete (rete di imprese, rete di professionisti o rete mista ai sensi dell’art. 12 della l. 81/2017) ai quali si applicano le disposizioni di cui all’articolo 48 in quanto compatibili.

È ammessa la partecipazione dei soggetti di cui alla precedente lett. e) anche se non ancora costituiti. Ai soggetti costituiti in forma associata si applicano le disposizioni di cui agli artt. 47 e 48 del Codice.

Inoltre, come previsto dalle Norme Tecniche sulle Costruzioni (NTC) 2018, le prove di tipo distruttivo di caratterizzazione meccanica dei materiali, il prelievo dei campioni e l’esecuzione delle stesse, nonché i ripristini strutturali e delle finiture che dovessero rendersi necessari e le prove di laboratorio su terre e rocce devono essere effettuate a cura di un laboratorio dotato delle qualificazioni di cui all’art. 59 del D.P.R. 380/2001 (T.U.E.).

Modalità di partecipazione

Ciascun operatore in possesso dei requisiti di partecipazione richiesti potrà inviare la propria manifestazione di interesse, predisposta secondo l'Allegato 1, esclusivamente tramite PEC, all’indirizzo dre_marche@pce.agenziademanio.it entro e non oltre le ore 12.00 del 07/02/2022 indicando nell’oggetto “Candidatura alla procedura negoziata per l’affidamento dei servizi
relativi alle indagini preliminari, rilievo, valutazione della sicurezza strutturale, diagnosi energetica, progettazione definitiva, progettazione esecutiva da restituire in modalità BIM e coordinamento della sicurezza in fase di progettazione, con riserva di affidamento dei servizi opzionali di direzione lavori e coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione e pratiche catastali, per l’adeguamento sismico dell’edificio della sede del Comando Provinciale del Nucleo di Polizia Tributaria e Comando Compagnia della Guardia di Finanza di Ascoli Piceno (AP) - Codice Bene: APB0001”.

Laddove le manifestazioni di interesse siano superiori a 5, alle ore 11.00 del 10/02/2022 presso la sede dell’Agenzia del Demanio, Direzione Regionale Marche, il RUP, alla presenza di due testimoni individuati tra il personale della stessa, selezionerà mediante sorteggio i 5 operatori da invitare alla successiva procedura negoziata, da svolgere sulla Piattaforma telematica di CONSIP S.p.A.