Cassa Geometri, ANAC rileva gravi anomalie nell'affidamento incarichi

Oltre 800 incarichi l'anno affidati sempre agli stessi 4 avvocati, in violazione del principio di rotazione previsto dal Codice degli Appalti

di Redazione tecnica - 09/09/2022
© Riproduzione riservata
Cassa Geometri, ANAC rileva gravi anomalie nell'affidamento incarichi

Lascia piuttosto interdetti la nota ANAC n. 1526/2022 a firma del presidente, avv. Giuseppe Busia, in riferimento all’affidamento, da parte della Cassa Previdenza dei Geometri, di incarichi e servizi legali sempre agli stessi professionisti. Una scelta che di fatto ha portato alla violazione del principio di rotazione e che ha creato una posizione di vantaggio in capo ad alcuni avvocati, selezionati sempre con criteri discrezionali.

Cassa Geometri, incarichi sempre agli stessi professionisti: per ANAC violato il principio di rotazione

A queste conclusioni, l’Autorità è giunta dopo un’indagine nata da alcune segnalazioni, che hanno messo in evidenza l’assenza di un elenco di nominativi a cui fare riferimento per l’affidamento degli incarichi, permettendo così scelte ampiamente discrezionali. In particolare sono stati attribuiti ben 200 incarichi l’uno all’anno, per cinque anni, agli stessi quattro professionisti, tutti sottosoglia e compresi fra i 2mila e i 10mila euro.

Nelle proprie memorie difensive, la Cassa ha specificato che, non avendo al proprio interno avvocati iscritti all’albo speciale degli avvocati, ha fatto ricorso a professionisti esterni in caso di assistenza legale, scelti in base ai prevalenti criteri della competenza e dell’efficacia, nonché, nei limiti di compatibilità con il principio di libera scelta scolpito dal giudice europeo, di quello della equa ripartizione: “La scelta dei professionisti è compiuta sulla base di criteri obiettivi connessi alle precedenti esperienze professionali, alla consequenzialità dei gradi di giudizio, alla complementarietà degli incarichi ed eventualmente dell’urgenza, temperando il criterio di equa ripartizione con l’esigenza di efficacia dell’attività difensiva”.

Le Casse Previdenziali sono sottoposte al Codice dei Contratti

ANAC ha preliminarmente evidenziato che la Cassa Geometri, pur definendosi un ente di diritto privato a base associativa, in realtà presenta tutti i requisiti richiesti dalla legge, ai fini della sussistenza della natura giuridica di organismo di diritto pubblico, con conseguente sottoposizione al Codice degli Appalti nella sua attività contrattuale. Non solo: gli incarchi e i servizi legali, seppure esclusi dall’ambito di applicazione oggettiva del Codice dei contratti pubblici, sono tuttavia soggetti, per il loro affidamento, al rispetto dei principi di economicità, efficacia, imparzialità, parità di trattamento, trasparenza, proporzionalità e pubblicità di cui all’art. 4 dello stesso Codice.

In tal senso, l'affidamento diretto a un determinato professionista di uno dei servizi legali di cui all'art. 17, comma 1, lettera d), del Codice dei contratti pubblici è possibile, nel rispetto dei principi suddetti di cui all’art. 4 del Codice dei contratti pubblici, solo in presenza di specifiche ragioni logico-motivazionali che devono essere espressamente illustrate dalla stazione appaltante nella determina a contrarre.

Creazione di short list di professionisti

Va invece creato un elenco, una “short list”, mediante una procedura trasparente e aperta oggetto di adeguata pubblicità da cui selezionare, su base non discriminatoria, gli operatori cui conferire l’incarico, favorendo così un effettivo confronto concorrenziale.

Come specificato al punto 3.1.3 delle Linee guida Anac n. 12, “rientra nelle migliori pratiche per l'affidamento dei servizi legali di cui all'art. 17 del Codice dei contratti pubblici la costituzione di elenchi di professionisti, eventualmente suddivisi per settore di competenza ... In tal modo, infatti, l'amministrazione può restringere tra essi il confronto concorrenziale al momento dell'affidamento, con effetti positivi in termini di maggiore celerità dell'azione amministrativa. Affinché la costituzione di un elenco di professionisti sia conforme ai principi di cui all'art. 4 del Codice dei contratti pubblici è necessario che l'amministrazione pubblichi sul proprio sito istituzionale un avviso, finalizzato a sollecitare manifestazioni di interesse per essere inseriti nell'elenco, nel quale sono indicati i requisiti richiesti per l'iscrizione, le eventuali categorie e fasce di importo in cui l'amministrazione intende suddividere l'elenco.”

Sempre nelle Linee Guida Anac n. 12 viene evidenziata la necessità di motivare adeguatamente la scelta del legale inserito nell’elenco, possibilmente garantendo l'equa ripartizione degli incarichi, al fine di evitare il consolidarsi di rapporti solo con alcuni professionisti, rispettando la necessità che il profilo selezionato sia adeguato all'oggetto e alla competenza professionale richiesta per lo svolgimento dell'incarico.

Le conclusioni di ANAC

Alla luce di quanto analizzato dall'Autorità, è emersa quindi la mancata predisposizione - ad opera della Cassa - di un elenco di professionisti cui attingere. Cassa Geometri avrebbe dovuto preventivamente definire un elenco di avvocati mediante un avviso pubblicizzato sul sito istituzionale dell’ente al fine di garantire la massima trasparenza anche in sede di costituzione della stessa.

In assenza della c.d. short list, l’eccessiva discrezionalità demandata ai membri del CdA e/o al Direttore Generale ha fatto sì che i singoli incarichi legali venissero conferiti mediante un procedimento inidoneo a garantire una scelta trasparente, imparziale ed orientata a perseguire nel modo più opportuno l’interesse pubblico. Sostanzialmente si è rilevata una violazione dei principi generali richiamati dagli artt. 4 e 36 del d.lgs. n. 50 del 2016, con procedure sopra analizzate svolte in violazione dei principi di economicità, efficacia, imparzialità, parità di trattamento, trasparenza, proporzionalità, pubblicità e rotazione.

Segui lo Speciale Codice degli Appalti

 

Documenti Allegati