Certificato di regolare esecuzione e revisione prezzi: occhio alla data

L'esperto risponde: cosa succede con un certificato di regolare esecuzione datato 15 dicembre 2021? Si può chiedere l’applicazione dell’art. 26, comma 1 del Decreto Aiuti?

© Riproduzione riservata
Certificato di regolare esecuzione e revisione prezzi: occhio alla data

Ho ottenuto il certificato di regolare esecuzione il 15 dicembre 2021: posso chiedere l’applicazione dell’art. 26, comma 1 del Decreto Aiuti?

L'esperto risponde

L’art. 26, comma 1 del d.l. 50/2022 (c.d. decreto aiuti) prevede espressamente che il meccanismo di adeguamento dei prezzi si riferisce unicamente ai SAL relativi alle lavorazioni eseguite e contabilizzate dal DL o annotate dal DL nel libretto delle misure che sono adottati “dal 1° gennaio 2022 fino al 31 dicembre 2022”. Tale meccanismo di adeguamento è applicabile unicamente se l’offerta per l’appalto in questione è stata presentata entro il 31 dicembre 2021.

In relazione alla domanda proposta, in assenza di un esplicito riferimento normativo, sembra doversi rispondere negativamente. Nonostante l’offerta per l’appalto in questione sia stata sicuramente presentata prima del 31 dicembre 2021, non sembrerebbe applicabile l’art. 26, comma 1 del d.l. 50/2022 perché, essendo intervenuto il certificato di regolare esecuzione, è plausibile che non siano stati emessi SAL nel periodo tra il 1 gennaio 2022 e il 31 dicembre 2022.

Accedi alla sezione "L'esperto risponde" e invia i tuoi quesiti sul caro materiali negli appalti pubblici.