Comune di Bologna: bando per 32 posti a tempo indeterminato per ingegneri e architetti

Il concorso pubblico per esami è finalizzato a coprire 32 posti su 3 diverse tipologie di posizione professionale

di Redazione tecnica - 22/12/2021
© Riproduzione riservata
Comune di Bologna: bando per 32 posti a tempo indeterminato per ingegneri e architetti

Il Comune di Bologna ha indetto un bando di concorso pubblico per la copertura a tempo indeterminato di 32 posti di specialista ingegnere architetto – categoria D posizione economica D1.

Concorso Comune di Bologna: 32 posti per ingegneri e architetti

Il concorso assegna 32 posti per 3 diverse tipologie di posizioni di lavoro da ricoprire:

  • Tipologia di posizione A: n. 16 posti Specialista Ingegnere/Architetto, con competenze generali, nell'ambito dei Dipartimenti 'Lavori Pubblici, mobilità e patrimonio' e 'Urbanistica, casa e ambiente';
  • Tipologia di posizione B: n. 8 posti Specialista Ingegnere/Architetto - Trasportista Progettista;
  • Tipologia di posizione C: n. 8 posti Specialista Ingegnere/Architetto - Strutturista Progettista.

I candidati possono concorrere per più tipologie: al termine delle selezioni, verranno compilate tre graduatorie, una per ciascuna posizione. è possibile presentare la propria candidatura, esclusivamente in modalità telematica, fino alle ore 12.00 del 17 gennaio 2022.

Concorso Comune di Bologna per ingegneri e architetti: posizioni e attività previste

Attività comuni a tutte le tipologie di posizione:

  • ottimizzazione dei flussi operativi di competenza e coordinamento delle unità operative sotto il profilo tecnico gestionale;
  • organizzazione del personale nel rispetto del piano della sicurezza (D.L.gs 81/2008);
  • fornitura servizi e/o supporto alla direzione e/o verso altri uffici dell'ente e/o verso l'utente;
  • verifica dell'andamento delle attività rispetto alla pianificazione prevista valutazione del personale assegnato;
  • possibilità di essere responsabile di procedimento e destinatario di deleghe e funzioni;
  • possibilità di essere responsabile di processo e/o di risultato;
  • possibilità di ricoprire il ruolo di RUP per appalti e concessioni di lavori per importi pari o superiori alla soglia di cui all’art.35 del Codice dei Contratti Pubblici;
  • attività di istruzione, predisposizione e redazione di atti e documenti riferiti all'attività amministrativa dell'Ente, comportanti un significativo grado di complessità.

Caratteristiche della posizione A

Per candidarsi alla Tipologia di posizione A è necessario essere in possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

  • Diploma di laurea del vecchio ordinamento, previgente al DM 509/99, in Architettura, Ingegneria, Pianificazione territoriale e urbanistica, Pianificazione territoriale, urbanistica e ambientale;
  • Laurea Specialistica di cui al DM 509/99 o Laurea Magistrale di cui al DM 270/04, equiparata ad uno dei Diplomi di laurea sopraindicati, secondo quanto indicato dal Decreto Interministeriale 9.7.09.

Per questa tipologia di posizione sono previste le seguenti attività:

  • impostazione e/o esecuzione di operazioni tecniche, di elaborati tecnici o tecnici amministrativi;
  • progettazione, verifica, direzione lavori e controllo nel settore dell'edilizia e dei lavori pubblici in riferimento anche alle procedure di collaudo;
  • studio e progettazione di soluzioni per l’uso razionale dell’energia e/o utilizzo da fonti rinnovabili;
  • studio, ricerca e predisposizione di norme tecniche;
  • acquisizione, elaborazione e illustrazione di dati relativi alla pianificazione urbanistica e territoriale e di conseguente stesura di strumenti di pianificazione generale o attuativa;
  • istruttoria e di gestione dei procedimenti edilizi anche complessi;
  • istruttoria in materia paesaggistica;
  • relative alle tecniche di difesa del suolo, di assetto idrogeologico, di pianificazione del verde pubblico.

Caratteristiche della posizione B – Trasportista Progettista

In questo caso i candidati dovranno essere in possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

  • DCiploma di laurea del vecchio ordinamento, previgente al DM 509/99, in Architettura, Ingegneria, Pianificazione territoriale e urbanistica, Pianificazione territoriale, urbanistica e ambientale;
  • Laurea Specialistica di cui al DM 509/99 o Laurea Magistrale di cui al DM 270/04, equiparata ad uno dei Diplomi di laurea sopraindicati, secondo quanto indicato dal Decreto Interministeriale 9.7.09.

Inoltre è necessario avere superato l'esame di Stato di abilitazione alla professione.

Per questa tipologia di incarico sono previste le seguenti attività:

  • collaborazione alla gestione di tutte le attività inerenti i processi di progettazione, gestione e controllo del sistema del TPL, del mobility management e della sicurezza stradale;
  • partecipazione alla realizzazione di progetti e alla gestione degli interventi relativi al sistema dei trasporti pubblici;
  • studio, ricerca e predisposizione di norme tecniche;
  • acquisizione, elaborazione e illustrazione di dati relativi alla pianificazione urbanistica e territoriale e conseguente stesura di strumenti di pianificazione generale o attuativa;
  • collaborazione alla gestione di tutte le attività inerenti i processi di progettazione, gestione e controllo delle azioni previste dal PUMS quali lo sviluppo del TPL, la sicurezza stradale e la ciclabilità;
  • progettazione, direzione dei lavori di opere pubbliche ivi comprese le infrastrutture a rete e la riqualificazione dello spazio pubblico, in riferimento anche alle procedure di collaudo;
  • verifica di progetti di infrastrutture elaborati da terzi;
  • istruttoria e verifica delle condizioni di sussistenza per il rilascio di Autorizzazioni/ordinanze di traffico.

Infine, sono comprese le seguenti attività:

  • impostazione/esecuzione/collaborazione a operazioni tecniche, redazione e controllo di elaborati tecnici/amministrativi;
  • progettazione, perizia, verifica, direzione lavori e controllo nel settore della mobilità;
  • studio, ricerca e collaborazione alla stesura di norme e regolamenti;
  • supporto ai tecnici esterni/interni nella interpretazione delle normative di settore.

Tipologia di posizione C – Strutturista Progettista

Per questa tipologia di posizione è necessario essere in possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

  • Diploma di laurea del vecchio ordinamento, previgente al DM 509/99, in Architettura, Ingegneria civile, Ingegneria edile, Ingegneria edile - Architettura, Ingegneria per l’ambiente e il territorio (o titoli equipollenti ex lege);
  • Laurea Specialistica di cui al DM 509/99 o Laurea Magistrale di cui al DM 270/04, equiparata ad uno dei Diplomi di laurea sopraindicati, secondo quanto indicato dal Decreto Interministeriale 9.7.09.

Anche in questo caso è necessario avere superato l'esame di Stato di abilitazione alla professione.

Per questa posizione sono previste le seguenti attività:

  • progettazione, direzione dei lavori delle opere pubbliche;
  • verifica degli aspetti strutturali di opere pubbliche, in riferimento anche alle procedure di collaudo;
  • verifica di strutture o di elementi strutturali degli immobili di proprietà comunale;
  • istruttoria e verifica di progetti strutturali elaborati da terzi;
  • istruttoria e verifica delle condizioni di sussistenza per il rilascio di Autorizzazioni Sismiche delle opere (pubbliche o private);
  • verifica dei progetti delle strutture soggetti a deposito, anche nell’ambito dei procedimenti edilizi.

Infine, sono comprese anche le seguenti attività:

  • impostazione/esecuzione/collaborazione a operazioni tecniche, redazione e controllo di elaborati tecnici/amministrativi;
  • perizia, verifica e controllo nei settori dell’edilizia e dei lavori pubblici; studio, ricerca e collaborazione alla stesura di norme e regolamenti;
  • acquisizione, elaborazione e interpretazione dati relativi alla pianificazione urbanistica e territoriale e conseguente collaborazione alla stesura degli strumenti di pianificazione generale o attuativa;
  • vigilanza edilizia;
  • supporto ai tecnici esterni/interni nella interpretazione delle normative di settore.

Il bando completo è disponibile sul sito del Comune di Bologna.

Tag:

Documenti Allegati