Comune di Livorno, il nuovo concorso di progettazione

Obiettivo è la riqualificazione dell'area “Mercatale” di via Buontalenti e Piazza Cavallotti. Le proposte vanno inviate entro il 10 maggio 2022

di Redazione tecnica - 23/03/2022
© Riproduzione riservata
Comune di Livorno, il nuovo concorso di progettazione

Il Comune di Livorno ha promosso un nuovo Concorso di progettazione in due gradi avente come focus l’area cd. “Mercatale” di via Buontalenti e Piazza Cavallotti, ubicata nel pentagono buontalentiano. Obiettivo del concorso è la riqualificazione della zona, attraverso la rigenerazione di uno spazio urbano centrale per la città, per dare impulso al rinnovamento del centro storico di Livorno con la creazione di un vero e proprio Centro Commerciale Naturale che faciliterà l’aggregazione, garantendo adeguati standard di sicurezza e accessibilità per tutti.

Concorso Comune di Livorno: le fasi

Per il concorso è stata adottata una procedura aperta ai sensi dell’art. 60 del D.lgs. 50/2016 e s.m.i., con un concorso di progettazione in due gradi ai sensi dell’art. 154 comma 4 del D.lgs. 50/2016 in forma anonima

  • 1° grado (elaborazione idea progettuale): la partecipazione al 1° grado è aperta a tutti i soggetti ammessi dal Bando. In questa fase i partecipanti dovranno elaborare una proposta ideativa che, nel rispetto dei costi, del Programma di Concorso e delle prestazioni richieste, permetta alla Commissione Giudicatrice di scegliere, le migliori 5 da ammettere al 2° grado;
  •  2° grado (elaborazione progettuale): la partecipazione al 2° grado è riservata agli autori delle migliori 5 proposte ideative che sviluppate nel rispetto dei costi, del Programma di Concorso e delle prestazioni richieste, saranno valutati dalla Commissione giudicatrice che formulerà la graduatoria, individuando la proposta progettuale vincitrice.

Per le procedure del concorso saranno utilizzate esclusivamente vie telematiche, attraverso il sito https://www.concorsiawn.it/aree-mercatali-livorno che garantirà l'anonimato dell'intero procedimento.

Valore appalto e costi realizzazione opera

Il valore dell’appalto è pari a 392.632,70 € oltre oneri previdenziali ed IVA di cui:

  • 42.872,59 € per monte premi fino al 5° classificato;
  • 126.895,62 € oltre Iva e oneri previdenziali per la redazione del progetto definitivo;
  • 85.250,70 € oltre Iva e oneri previdenziali per la redazione del progetto esecutivo e CSP;
  • 137.613,79 € per la Direzione Lavori e CSE.

Il costo stimato per la realizzazione dell'opera, comprensivo degli oneri della sicurezza, è di € 2.500.000,00, al netto dell’I.V.A.

Partecipanti ammessi

Possono partecipare al concorso gli operatori economici in forma singola o associata di cui all’art. 46, comma 1 del Codice, che non siano soggetti alle cause di esclusione di cui all’art. 80 dello stesso Codice e che siano in possesso dei seguenti requisiti di idoneità professionale:

  • professionisti: iscrizione, al momento della partecipazione alla gara, al relativo albo professionale previsto dai vigenti ordinamenti, ovvero abilitati all'esercizio della professione secondo le norme dei Paesi dell'Unione europea cui appartiene il soggetto;
  • società di ingegneria e S.T.P.: iscrizione nel registro tenuto dalla Camera di commercio industria, artigianato e agricoltura.

Inoltre è possibile partecipare con raggruppamenti temporanei o consorzi ordinari, anche se non ancora costituiti.

Le iscrizioni e l'invio dei progetti per il 1° grado saranno possibili dal 3 maggio 2022 fino alle ore 12.00 del 10 maggio 2022. Per il secondo grado, tale lasso di tempo andrà dal 30 giugno 2022 alle ore 12.00 dell’8 luglio 2022. Infine, l’approvazione definitiva del progetto vincitore, previa verifica dei requisiti di idoneità, avverrà entro il 12 agosto 2022.

 

Documenti Allegati