Ultime notizie Covid-19: Seconda dose di richiamo (second booster)

Pubblicata la Circolare del Ministero della salute sulla somministrazione della seconda dose di richiamo in Italia

di Redazione tecnica - 13/07/2022
© Riproduzione riservata
Ultime notizie Covid-19: Seconda dose di richiamo (second booster)

Il Ministro della Salute Roberto Speranza, a seguito della nota dell’Agenzia europea per i medicinali (EMA) e del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC), pubblicata l’11 luglio 2022, ha predisposto ed inviato la Circolare 11 luglio 2022, n. 32264 avente ad oggetto “Estensione della platea vaccinale destinataria della seconda dose di richiamo (second booster) nell’ambito della campagna di vaccinazione anti-SARS-CoV-2/COVID-19”.

Via libera alla seconda dose di richiamo

Anche in Italia arriva, dunque, il via libera alla seconda dose di richiamo per tutti gli over 60 e per tutte le persone (a partire dai 12 anni) con elevata fragilità motivata dalle patologie indicate nella precedente fase della campagna vaccinale.

Somministrazione della seconda dose

La somministrazione della seconda dose di richiamo è raccomandata a tutte le persone di età uguale o superiore ai 60 anni, purché sia trascorso un intervallo minimo di almeno 120 giorni dalla prima dose di richiamo o dall’ultima infezione successiva al richiamo (data del test diagnostico positivo).

Raccomandazione e priorità assoluta

Nella circolare:

  • è ricordato che la seconda dose di richiamo (second booster) è, altresì raccomandata alle persone (a partire dai 12 anni) con elevata fragilità motivata da patologie concomitanti/preesistenti, purché, anche in questo caso, sia trascorso un intervallo minimo di almeno 120 giorni dalla prima dose di richiamo o dall’ultima infezione successiva al richiamo (data del test diagnostico positivo);
  • è ribadita la priorità assoluta di mettere in massima protezione tutti i soggetti che non hanno ancora ricevuto né il ciclo di vaccinazione primaria, né la prima dose di richiamo (booster) e per i quali la stessa è già stata raccomandata.

Ricordiamo che, recentemente, il Ministro della Salute ha firmato altre due circolari e nello specifico:

  • la circolare 1 luglio 2022, n. 31267 avente ad oggetto “Stima della prevalenza delle varianti VOC (Variant Of Concern) e di altre varianti di SARS-CoV-2 in Italia”;
  • la circolare 7 luglio 2022, n. 14117 avente ad oggetto “Pandemia da SARS-CoV-2: potenziamento misure organizzative in risposta all’incremento della domanda di assistenza ospedaliera”.

Entrambe le circolari sono contenute nello

Speciale Coronavirus Covid-19

aggiornato giornalmente con tutti i Bollettini della Protezione civile e con tutti i provvedimenti relativi al Covid-19.