Decreto Sostegni bis: ingorgo di misure urgenti

Mentre al Senato è in corso di definizione la legge di conversione del Decreto Sostegni, il MEF prepara un nuovo Decreto Sostegni-bis

di Redazione tecnica - 06/05/2021
© Riproduzione riservata
Decreto Sostegni bis: ingorgo di misure urgenti

Da oltre un anno l'Italia, come il resto del mondo, vive un periodo di emergenza senza precedenti. Un'emergenza sanitaria che come naturale conseguenza ha coinvolto anche l'economia. E proprio in questo periodo di emergenza si è intensificata l'attività del Governo nel predisporre provvedimenti d'urgenza (i Decreti Legge), atti ad entrare immediatamente in vigore per poi essere convertiti dal Parlamento entro 60 giorni.

I provvedimenti di urgenza

Ricordiamo che il decreto legge è un atto normativo adottato in casi straordinari di necessità e urgenza dal Governo, che entra immediatamente in vigore dopo la sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e che necessita della conversione in Legge da parte del Parlamento entro 60 giorni.

Ma negli ultimi anni sempre più Decreti Legge, con contenuti molto eterogenei ed in assenza di specifiche necessità e urgenze, hanno visto la luce. E proprio nell'ultimo anno, per una necessità reale stavolta, il Governo si è visto costretto ad un superlavoro, con l'emanazione di provvedimenti uno dietro l'altro.

Con la conseguenza, però, che mentre il Parlamento lavorava sulla conversione in legge di un provvedimento, modificandolo e integrandolo con nuovi contenuti, il Governo era già impegnato nella definizione di nuovi Decreti Legge con contenuti che si sovrapponevano con gli emendamenti presentati dalle due camere. Creando un vero e proprio ingorgo normativo.

Decreto Sostegni e Decreto Sostegni-bis

Ed è proprio quello che sta accadendo negli ultimi giorni con la definizione di un nuovo Decreto Sostegni-bis, predisposto dal Ministero dell'Economia e delle Finanze e che sarà approvato dal Consiglio dei Ministri nei prossimi giorni. Un nuovo provvedimento d'urgenza che arriva mentre l’Assemblea di Palazzo Madama sta procedendo all’esame del Decreto-Legge 22 marzo 2021, n. 41 (Decreto Sostegni) arricchito dagli emendamenti introdotti dalle Commissioni 5a (Bilancio) e 6a (Finanze e Tesoro) del Senato che hanno incrementato notevolmente sia il numero degli articoli che i commi.

Il nuovo Decreto Sostegni-bis ha al momento una struttura costituita da 48 articoli divisi in 4 titoli:

Si tratta di un testo costituito da 48 articoli suddiviso nei seguenti Titoli:

  • Titolo I sostegno alle imprese, all’economia e abbattimento dei costi fissi (artt. 1-15);
  • Titolo II misure per l’accesso al credito e la liquidità delle imprese (artt. 16-24);
  • Titolo III misure per la tutela della salute, la sicurezza, le politiche sociali e gli enti territoriali (artt. 25-45);
  • Titolo IV disposizioni finali (artt. 46-48).

Ingorgo normativo

Il nuovo Decreto Legge, però, contiene alcune misure introdotte nel frattempo dal Parlamento nel primo Decreto Sostegni. Sembra, dunque, che si stia creando un vero e proprio ingorgo di misure urgenti con la conseguenza che chi arriverà al traguardo della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale per secondo, dovrà preventivamente depennare dal nuovo testo quelle disposizioni già inserite nel provvedimento che arriverà per primo.

La struttura del nuovo Decreto Sostegni-bis

Ecco di seguito la struttura provvisoria e gli articoli del nuovo Decreto Sostegni-bis.

Titolo I - Sostegno alle imprese, all’economia e abbattimento dei costi fissi

  • Art. 1 - Contributo a fondo perduto in favore degli operatori economici
  • Art. 2 - Rifinanziamento fondo montagna
  • Art. 3 - Estensione e proroga del credito d’imposta per i canoni di locazione degli immobili a uso non abitativo e affitto d'azienda di cui all’articolo 28 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34
  • Art. 4 - Esenzione per il versamento della prima rata dell'imposta municipale propria - inserito tra gli emendamenti del dl n. 41/2021)
  • Art. 5 - Esenzione dal canone patrimoniale di cui all’articolo 1, comma 816 e seguenti della legge n. 160 del 2019 - inserito tra gli emendamenti del dl n. 41/2021)
  • Art. 6 - Agevolazioni Tari
  • Art. 7 - Bollette acqua e gas
  • Art. 8 - Esonero versamento canone Rai - inserito tra gli emendamenti del dl n. 41/2021)
  • Art. 9 - Proroga compensazione crediti debiti commerciali
  • Art. 10- Estensione del limite annuo dei crediti compensabili o rimborsabili ai soggetti intestatari di conto fiscale
  • Art. 11 - Recupero iva su crediti non riscossi nelle procedure concorsuali
  • Art. 12 - Tassazione capital gain start up innovative
  • Art. 13 - Credito d’imposta per investimenti pubblicitari in favore del settore sportivo
  • Art. 14 - Differimento termini plastic tax
  • Art. 15 - Agricoltura

Titolo II - Misure per l’accesso al credito e la liquidità delle imprese

  • Art. 16 - Fondo di solidarietà per la sospensione dei mutui (Fondo Gasparrini) e fondo garanzia prima casa
  • Art. 17 - Garanzia fondo pmi grandi portafogli di finanziamenti a medio/lungo termine per progetti di ricerca e sviluppo e programmi di investimento
  • Art. 18 - Misure per lo sviluppo di canali alternativi di finanziamento delle imprese. Garanzia basket bond
  • Art. 19 - Proroga moratoria per le PMI ex articolo 56 del decreto-legge n. 18 del 2020
  • Art. 20 - Misure per il sostegno alla liquidità delle imprese – Proroga garanzia SACE e PMI
  • Art. 21 - Disposizioni in materia di patrimonio destinato
  • Art. 22 - ACE innovativa 2021
  • Art. 23 - DTA
  • Art. 24 - Misure urgenti di sostegno all'export e all’internazionalizzazione - Rifinanziamento fondo 394/81

Titolo III - Misure per la tutela della salute, la sicurezza, le politiche sociali e gli enti territoriali

  • Art. 25 - Ulteriori disposizioni in materia di reddito di emergenza e misure a sostegno dei lavoratori
  • Art. 26 - Proroga indennità lavoratori stagionali, turismo, sport – 2 mesi
  • Art. 27 - Misure urgenti di solidarietà alimentare
  • Art. 28 - Agevolazioni per l’acquisto della casa di abitazione da parte di giovani
  • Art. 29 - Canoni di locazione non percepiti – Probabilmente in conversione DL 41/2021
  • Art. 30 - Incentivo al processo di riorganizzazione della rete dei laboratori del servizio sanitario nazionale
  • Art. 31 - Esenzione prestazioni di monitoraggio per pazienti ex Covid
  • Art. 32 - Disposizioni in materia di liste di attesa
  • Art. 33 - Vaccini internazionali
  • Art. 34 - Esigenza commissario straordinario emergenza Covid
  • Art. 35 - Misure per lo sviluppo della sanità militare e della capacità produttiva nel settore vaccinale e antidotico
  • Art. 36 - Straordinari Interno – Difesa
  • Art. 37 - Misure straordinarie a sostegno degli studenti e del sistema della formazione superiore e della ricerca
  • Art. 38 - Scuola
  • Art. 39 - Misure di sostegno al settore sportivo - Ristoro spese Covid e rifinanziamento fondo ASD
  • Art. 40 - Risorse in favore degli enti in predissesto
  • Art. 41 - Incremento contributo mancato incasso imposta di soggiorno
  • Art. 42 - Fondo di liquidità per il pagamento dei debiti commerciali degli enti territoriali
  • Art. 43 - TPL
  • Art. 44 - Norma ITA
  • Art. 45 - Settore ferroviario

Titolo IV - Disposizioni finali

  • Art. 46 - Utilizzo nell’anno 2021 dei ristori 2020 e del fondo anticipazione di liquidità delle regioni e province autonome
  • Art. 47 - Disposizioni finanziarie
  • Art. 48 - Entrata in vigore

Documenti Allegati