Demolizione opere abusive: nuovi fondi dal MIMS

Assegnati altri 2,4 milioni ai Comuni che serviranno a coprire il 50% dei costi per la demolizione di opere abusive. 43 gli interventi ammessi dal Ministero

di Redazione tecnica - 21/09/2022
© Riproduzione riservata
Demolizione opere abusive: nuovi fondi dal MIMS

Continua la lotta all'abusivismo edilizio e, per sostenerla, il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili ha assegnato altri 2,4 milioni di euro ai Comuni, destinati proprio alla demolizione di opere abusive.

Demolizione opere abusive: il nuovo decreto MIMS per i Comuni

Prosegue così l’erogazione di contributi da parte dal MIMS per abbattere i manufatti realizzati senza titoli abilitativi, con l'obiettivo di aiutare gli enti locali nella riqualificazione dei territori. Come segnala il Ministero, con il Decreto del 16 settembre 2022, prende avvio la quarta campagna per la concessione di contributi ai Comuni, che questa volta ammette a finanziamento tutti i 43 interventi previsti nelle istanze presentate riguardanti che riguardano 24 Comuni in 13 Regioni.

Le risorse finanziano il 50% dei costi previsti per ciascun intervento. Con le precedenti tre campagne è stata già assegnata ai Comuni la cifra complessiva di 8,2 milioni di euro.

Al Decreto sono allegati:

  • l’elenco A, contenente le opere abusive da demolire, per un importo complessivo pari a circa 1,12 milioni di euro;
  • l’elenco B, contenente le opere con riserva di integrazione per un importo complessivo pari ad euro 1,16 milioni di euro.

Il Decreto verrà pubblicato anche sulla Gazzetta Ufficiale.

Documenti Allegati