Gare pubbliche di ingegneria e architettura: mercato in ripresa

I dati dell’Osservatorio OICE/Informatel di marzo 2022 evidenziano numeri positivi nel mercato della progettazione

di Redazione tecnica - 07/04/2022
© Riproduzione riservata
Gare pubbliche di ingegneria e architettura: mercato in ripresa

Riprende a crescere il mercato della progettazione, registrando 243 gare pubbliche a marzo 2022, per un valore di 104,7 milioni di euro. A confermarlo è l’Osservatorio OICE/Informatel, che evidenzia, rispetto al mese precedente, un aumento dei bandi dell’1,7% in numero e del 32,7% in valore.

Gare di progettazione: i dati OICE/Informatel di marzo 2022

Anche se la tendenza è positiva, il confronto con marzo 2021 mette in evidenza con un calo del 50,7% nel numero ma una crescita del 26,3% nel valore. Il 25% del valore raggiunto nel mese è dovuto a 5 gare dell’Autorità di Sistema Portuale del mar Tirreno Centrale (NA) con un valore complessivo di 26 milioni di euro.

I dati complessivi del primo trimestre 2022

Il primo trimestre 2022 si chiude con una perdita del 44,1% nel numero dei bandi ma una crescita del 3,1% nel loro valore rispetto al primo trimestre 2021; il valore medio a bando è cresciuto dell’84,4%.

Come spiega l’Osservatorio, il crollo del numero delle gare di progettazione è iniziato con l’entrata in vigore del D.L. n. 77/2021 (cd. “Decreto Semplificazioni”) che ha innalzato la soglia per gli affidamenti diretti a 139mila euro: negli ultimi dieci mesi (giugno 2021-marzo 2022), rispetto ai dieci mesi precedenti (agosto 2020 maggio 2021) il numero dei bandi è sceso del 37,9%.

Il mercato dei servizi di architettura e ingegneria

Cresce il mercato di tutti i servizi di architettura e ingegneria: nel mese di marzo, le gare sono state 390 (+5,1% su febbraio), con un valore di ben 255,0 milioni di euro (+35,7% su febbraio). Facendo un raffronto con i periodi precedenti, occorre risalire a ottobre 2020 per avere un valore mensile superiore, mentre marzo 2021 vede il numero calare del 53,2% e il valore salire del 3,1%.

Chiusura in negativo guardando al I trimestre 2022 nel suo complesso: -47,3% in numero e -8,0% in valore sul primo trimestre 2021.

Gli appalti integrati

I bandi per appalti integrati rilevati nel mese di marzo sono stati 32, con valore complessivo dei lavori di 302,1 milioni di euro e con un importo di progettazione stimato in 9,0 milioni di euro. Rispetto a febbraio il numero cala del 13,5% e il valore dell’80,1%; confrontando con marzo 2021, il numero cala del 13,5% ma il valore cresce del 26,0%.

Infine, nel primo trimestre si registra una crescita complessiva degli appalti integrati del 12,0% in numero e del 277,9% in valore sul 2021. Il valore della progettazione compresa cresce del 589,8%, dai 12,3 milioni del primo trimestre 2021 ai 84,9 milioni nel 2022.