PNRR e ricostruzione Sisma 2016: selezione per 8 esperti

Il Commissario Straordinario ha pubblicato un Avviso per la ricerca di 8 consulenti specialisti. Compenso 106mila euro annui

di Redazione tecnica - 14/03/2022
© Riproduzione riservata
PNRR e ricostruzione Sisma 2016: selezione per 8 esperti

Il Commissario Straordinario per la Ricostruzione Sisma 2016 ha indetto una procedura di selezione pubblica comparativa per l’individuazione di otto esperti, cui affidare l’incarico di consulenza specialistica per il supporto ai procedimenti amministrativi di attuazione degli interventi da realizzare tramite le risorse del Fondo complementare al PNRR nei territori interessati dagli eventi sismici del 2009 e del 2016, per gli investimenti previsti dall’articolo 1, comma 2, lettera b), numero 1, del decreto-legge 6 maggio 2021, n. 59, convertito, con modificazioni, dalla legge 1° luglio 2021, n. 101.

Selezione esperti per attuazione interventi PNRR: l'Avviso Pubblico

Come specificato nell'Avviso, oltre alla consulenza di supporto per i procedimenti amministrativi di attuazione degli interventi, gli esperti potranno occuparsi anche di:

  • elaborazione e presentazione di schemi di provvedimenti amministrativi e di qualunque altro atto avente natura decisionale e rientrante nella competenza ratione materiae del Commissario straordinario nell’ambito del Fondo complementare al PNRR;
  • elaborazione e presentazione di proposte propedeutiche all’assunzione di specifiche determinazioni di competenza del Commissario straordinario nella sua qualità di soggetto attuatore degli interventi di cui all’oggetto della consulenza;
  • supporto per il coordinamento di tutte le attività attuative delle linee d’intervento, e quelle necessarie per il rispetto delle milestones stabilite, assumendo anche la responsabilità della corretta ed efficace attuazione dei relativi singoli processi.

Requisiti richiesti

I candidati nella manifestazione di interesse dovranno dare conto di possedere specifica ed elevata professionalità e competenza in relazione ad uno o più dei seguenti ambiti:

  • competenze professionali, anche di livello accademico, comprovate da pubblicazioni scientifiche e titoli, con esperienza almeno decennale nel campo delle politiche del lavoro e dello sviluppo, sia a livello nazionale che regionale, e specifica conoscenza dei temi della ricostruzione post-sisma e del PNRR;
  • competenze professionali, anche di livello accademico, comprovate da pubblicazioni scientifiche e titoli, con esperienza almeno decennale nelle materie del diritto urbanistico, degli appalti, della rigenerazione urbana, e specifica conoscenza dei temi istituzionali, della ricostruzione post-sisma e del PNRR;
  • competenze professionali specialistiche, con laurea in ingegneria, architettura o discipline tecniche, ed esperienza almeno decennale, di primario livello, in materia di appalti e gestione di processi complessi in ambito pubblico, e specifica conoscenza dei temi della ricostruzione post-sisma e del PNRR;
  • competenze professionali specialistiche, con laurea magistrale o equiparata ed esperienza almeno decennale in materia di ambiente, energia, anche da fonti rinnovabili, e conoscenza dei temi della ricostruzione post-sisma e del PNRR;
  • competenze professionali specialistiche, con laurea magistrale o equiparata, ed esperienza almeno decennale in materia di gestione di processi informatici complessi, tecnologie digitali, ITT ed infrastrutture digitali;
  • competenze professionali specialistiche, con laurea magistrale o equiparata ed esperienza almeno decennale in materia di contabilità pubblica, programmazione, monitoraggio e rendicontazione degli investimenti pubblici;
  • competenze professionali, anche di livello accademico, comprovate da pubblicazioni scientifiche e titoli, con esperienza almeno decennale nel campo delle materie ingegneristiche, energetiche, tecniche e della programmazione e progettazione di opere pubbliche, e specifica conoscenza dei temi della ricostruzione post-sisma e del PNRR;
  • competenze professionali specialistiche, con laurea magistrale o equivalente, e comprovata esperienza almeno decennale in materia di project management e gestione di processi organizzativi pubblici, anche nell’ambito degli enti locali.

Oltre ai requisiti personali, che includono anche il non detenere quote di partecipazione, a qualunque titolo, né avere rapporti di alcun genere con società impegnate nelle attività riconducibili alla ricostruzione nei territori del cratere del centro Italia sono richiesti:

  • diploma di laurea conseguito secondo il vecchio ordinamento;
  • oppure laurea specialistica di secondo livello conseguita secondo l’ordinamento degli studi universitari di cui al D.M. 509/99, o laurea magistrale conseguita secondo l’ordinamento di cui al D.M. 270/04;
  • oppure titoli di studio conseguiti all’estero riconosciuti come equivalenti ai fini della partecipazione ai concorsi pubblici, nelle discipline indicate in relazione a ciascuno dei profili sopra descritti.

I candidati dovranno dimostrare di avere pluriennale esperienza, maturata nella pubblica amministrazione, in enti pubblici, in aziende pubbliche, in società pubbliche e partecipate, in associazioni tra pubbliche amministrazioni, nell’ambito della docenza universitaria o nell’esercizio di attività professionali o di impresa, nelle materie oggetto del presente avviso, secondo le indicazioni fornite in relazione a ciascuno dei profili sopra descritti.

L’incarico decorre dalla data di sottoscrizione del contratto e fino al 31 dicembre 2022 ed è rinnovabile o prorogabile per una durata complessiva di 36 mesi. Il compenso stabilito per l’incarico è pari a 106mila euro lordi annui per ciascun esperto.

Termini e modalità di presentazione domanda

I candidati potranno presentare domanda per i profili professionali utilizzando lo schema allegato all’Avviso, da indirizzare al Commissario straordinario:

  • tramite posta elettronica certificata (PEC) all'indirizzo PEC: comm.ricostruzionesisma2016@pec.governo.it;
  • in busta chiusa a mezzo posta raccomandata A/R.

Alla domanda di partecipazione devono essere allegati:

  • curriculum vitae aggiornato;
  • relazione sintetica (non oltre 2 pagine) riportante le esperienze lavorative attinenti alle materie oggetto dell’incarico e ritenute dal candidato maggiormente significative per la valutazione completa della professionalità posseduta;
  • fotocopia fronte retro di un documento di identità in corso di validità.

Le domande dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro e non oltre le ore 13.00 del giorno 31 marzo 2022.