Revisione prezzi: l'applicazione del Decreto Aiuti agli accordi quadro

La disciplina prevista dal decreto aiuti si applica anche agli accordi quadro delle società del Gruppo FS e Anas S.p.A.? Ecco la risposta dell'esperto

© Riproduzione riservata
Revisione prezzi: l'applicazione del Decreto Aiuti agli accordi quadro

La disciplina prevista dal decreto aiuti si applica anche agli accordi quadro delle società del Gruppo FS e Anas S.p.A.?

L'esperto risponde

Le disposizioni contenute nell’art. 26 del d.l. 50/2022 si applicano anche ai contratti di appalto e agli accordi quadro di lavori delle società del Gruppo Ferrovie dello Stato e di Anas S.p.A, sebbene con alcune limitazioni. In particolare, il comma 12 dell’art. 26 del d.l. 50/2022 prevede:

  • l’obbligo di procedere all’aggiornamento straordinario infrannuale, entro il 31 luglio 2022, dei prezzari, senza necessità di attendere le Linee guida di cui di cui all’art. 29, comma 12, del decreto Sostegni-ter (d.l. 4/2022), essendo riferite ai soli prezzari regionali;
  • la non applicazione della disciplina transitoria di cui all’art. 26, comma 3, d.l. 50/2022 (ossia l’incremento “fino al 20%”, in attesa dei prezzari regionali aggiornati);
  • l’applicazione di un incremento “secco” del 20% ai prezzi delle lavorazioni eseguite e contabilizzate dal direttore dei lavori dal 1° gennaio 2022 fino al 31 dicembre 2022, per i contratti affidati a contraente generale, in corso di esecuzione al 18 maggio 2022.

Accedi alla sezione "L'esperto risponde" e invia i tuoi quesiti sul caro materiali negli appalti pubblici.