Sismabonus e condominio: come funziona con i solai interpiano?

L'esperto risponde: l'ing. Cristian Angeli sulla detrazione delle spese per gli interventi di riduzione del rischio sismico sui solai interpiano

di Redazione tecnica - 08/09/2021
© Riproduzione riservata
Sismabonus e condominio: come funziona con i solai interpiano?

L'art. 16, commi da 1-bis a 1 septies, del D.L. n. 63/2013 ha previsto una particolare detrazione fiscale per gli interventi di riduzione del rischio sismico (sismabonus) di cui all'art. 16-bis, comma 1, lettera i) del TUIR.

Sismabonus: la domanda alla posta di LavoriPubblici

Una detrazione, recentemente potenziata al 110% (superbonus o supersismabonus) dal D.L. n. 34/2020 (Decreto Rilancio), che in questi anni ha generato dubbi, interpretazioni e risposte dei vari enti preposti al controllo. Una nuova domanda arriva alla posta di LavoriPubblici.it:

In caso di opere strutturali condominiali di miglioramento sismico sull'intero edificio che prevedano anche interventi sui solai interpiano (che da codice civile sono di proprietà privata), oltre al bonus calcolato moltiplicando il massimale per il numero delle unità immobiliari, è possibile affiancarvi anche un bonus per ogni singola unità per lavori effettuati sulle parti private? Tale comportamento (anche avallato in risoluzioni dell'Ade), è comunemente utilizzato per la detrazione da normale ristrutturazione al 50% che trae legittimazione dall'art. 16 bis del Tuir, lo stesso che contiene alla lettera i) anche la detrazione per le opere strutturali. Voi che ne pensate?

Alla domanda fornisce risposta l'Ing. Cristian Angeli, esperto di sismabonus, interpellato dalla nostra redazione.

Sismabonus: la risposta dell'Esperto di LavoriPubblici

I solai di interpiano, nel caso di edifici plurifamiliari in condominio e per gli interventi di “miglioramento sismico” descritti dal gentile lettore, rappresentano a tutti gli effetti “parti comuni”, stante il carattere essenziale ai fini strutturali che essi rappresentano.

Ne deriva che gli interventi su di essi dovranno essere autorizzati da specifica delibera assembleare.

Si ricorda infatti che l’elencazione delle parti comuni riportata nell’art. 1117 CC - tra cui in effetti non sono citati i solai - ha un carattere "meramente esemplificativo e non tassativo", come più volte ribadito dalla Corte di Cassazione.

Pertanto si ritiene che i lavori antisismici da eseguire sui solai di interpiano di un condominio siano da computare nel bonus che si ottiene moltiplicando il numero delle unità immobiliari per 96.000,00.