evento design di vincenzo cuglietta architetto

evento design di vincenzo cuglietta architetto

  • 0 mi piace

Vincenzo cuglietta architetto libero profesionista, lavora da oltre 24 anni in ambiti, della  progettazione, realizzazione,  progetti  di edilizia, ristrutturazioni, manutenzione staordinaria, restauro e anche  per il contract. specializzandosi in maniera costante ed operativa divenendo un esperto sul  risparmio energetico, sul sisma bonus ed ecobonus.Lo studio dell'architetto si avvale dei migliori strumenti sul mercato per la stesura e la progettazione, che  rispondano in maniera precisa ed esaustiva alle detrazioni fiscali per interventi di ristrutturazione edilizia (bonus casa), riqualificazione energetica (ecobonus) e miglioramento sismico (sisma bonus), il suo lavoro mette in prima cosa da fare è il valutare la tipologia di intervento/i affidandovi ad un tecnico qualificato che, dopo un colloquio conoscitivo delle necessità,  effettua  sopralluoghi, consiglia la scelta migliore in relazione agli obiettivi del contribuente e, quindi, redige un progetto (non un progettino o una firmetta su dei moduli, ma un vero e proprio progetto, con la sua importanza ed i suoi costi) che contenga costi certi e simulazioni economiche. si impegna a dare una corretta fase progettuale (i cui costi sono comunque compresi tra quelli che beneficeranno del superbonus del 110%) eviterà problematiche in fase esecutiva, un miglioramento dei risultati e la riduzione dei possibili "imprevisti" che possono sorgere durante la fase esecutiva delle opere.

e' meglio far ricordare a chi si rivole allo studio che:

Ecobonus 110%: la cessione del credito e lo sconto in fattura

Quando si parla di "interventi che è possibile effettuare gratis" bisogna far riferimento alle 3 opzioni previste dalla norma. Gli articoli 119 e 121 del decreto rilancio prevedono infatti queste possibilità:

  • la possibilità di fruire della detrazione del 110% in 5 anni
  • lo sconto in fattura anticipato dal fornitore che ha effettuato gli interventi e da quest'ultimo recuperato sotto forma di credito d'imposta, con facoltà di successiva cessione del credito ad altri soggetti, ivi inclusi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari;
  • il credito d'imposta, con facoltà di successiva cessione ad altri soggetti, ivi inclusi istituti di credito e altri intermediari finanziari.

Nel primo caso, è chiaro che sarà necessario anticipare i soldi per gli interventi per recuperali in dichiarazione dei redditi in 5 anni. Nel successivi due casi siamo in attesa di avere un quadro completo da parte degli istituti di credito e altri intermediari finanziari, in modo da comprendere le modalità (soprattutto) di cessione del credito e se queste avranno un costo che renderanno gli interventi non più "gratis" come dichiarato.

 

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa