NUOVA STRUTTURA ANAS

29/12/2006

4.560 volte
La finanziaria pensa anche all’ANAS Spa: con i commi 1022-1033 viene disegnato un nuovo cambiamento strutturale, una nuova struttura organizzativa, finanziaria e contabile per le attività di vigilanza alle concessionarie autostradali.
Lo Stato prolungherà la concessione da 30 a 50 anni ed entro sei mesi l’ANAS dovrà proporre al Governo «un nuovo piano economico-finanziario riferito all’intera durata della sua concessione», unitamente ad un programma delle opere da realizzare con particolare attenzione ai primi 5 anni.

Per quanto riguarda, poi, le entrate previste dall’Anas, verranno inserite nuove fonti di entrata per la gestione corrente:
- il canone annuo delle concessionarie passa dall’1 al 2,4% dei proventi netti da pedaggi (circa 40 milioni all’anno);
- eliminazione del sovrappedaggio per finanziare il Fondo centrale di garanzia ed introduzione di un nuovo sovrappedaggio (per gli utenti si passa da tre lire/km a tre millesimi di euro/km) con proventi interamente per l’ANAS: 200 milioni di euro previsti nel 2007, 310 milioni al 2009.

Ma la finanziaria non si ferma qui: per gli investimenti assegna all’Anas 1.160 milioni nel 2007, 1.560 milioni nel 2008 e altri 1.560 nel 2009: in tutto 4,276 miliardi.
Sono, inoltre, confermati i 2,4 miliardi per la Salerno-Reggio Calabria, derivanti dall’assegnazione all’Anas del Fondo centrale di garanzia autostradale: 500 milioni sono risorse immediatamente disponibili in denaro ed il resto sono crediti verso le concessionarie.

A cura di Paola Bivona
© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa