Premio URBANISTICA, proclamati i vincitori: la premiazione a Urbanpromo Progetti per il Paese

27/09/2019

1.749 volte

Proclamati i vincitori del Premio Urbanistica, il concorso indetto dalla rivista scientifica dell'Istituto Nazionale di Urbanistica che dal 2006 seleziona i progetti preferiti dai visitatori di Urbanpromo, l'evento nazionale di riferimento per la rigenerazione urbana organizzato dall'Inu e da Urbit. Nel corso della manifestazione dello scorso anno alla Triennale di Milano i visitatori hanno scelto, tramite referendum, dieci progetti tra quelli esposti nella gallery del sito www.urbanpromo.it

La premiazione dei progetti vincitori si terrà nell'ambito della sedicesima edizione di Urbanpromo, "Progetti per il Paese", in programma a Torino alla Nuvola Lavazza dal 12 al 15 novembre prossimi.

Nella categoria "Nuove modalità dell'abitare e del produrre" hanno prevalso:

  • Il Comune di Prato con il "Programma Social Housing aggiuntivo", che prevede la realizzazione di circa 80 alloggi da destinare alla locazione per 15 anni a canoni ridotti e con prezzi di vendita calmierati dopo lo scadere di tale obbligo.
  • Rovim Srl, che ha presentato il progetto della ex Marangoni Meccanica a Rovereto, dove la rigenerazione dell'area rappresenta la possibilità d'integrare le esigenze urbanistiche del territorio con l'imprenditoria privata, secondo principi di sostenibilità in senso ambientale, economico e sociale.
  • La Cooperativa DAR=Casa con Ospitalità Solidale e Foyer di Cenni, due progetti di abitare solidale per promuovere stili di vita collaborativi a partire dalla risposta al bisogno di casa dei giovani a Milano.

I vincitori della categoria "Rigenerazione ambientale, economica e sociale" sono:

  • Il Comune di Prato con il Piano Operativo, incentrato sui temi chiave del riuso e dell'ambiente declinati nella specificità pratese, con l'ambizioso obiettivo di definire modelli di sviluppo locale sostenibili da un punto di vista sociale, culturale ed economico.
  • Il Comune di Giovinazzo che ha presentato il progetto "Visioni strategiche tra identità e socialità di spazi" che completa la ricucitura dell'ultimo tratto del lungomare di ponente con la restante parte del territorio e si concentra sullo spazio tra città ed acqua.
  • La Regione Lombardia che ha presentato "Zingonia. Utopia infranta", un documentario che descrive il percorso di rigenerazione realizzato in collaborazione con ALER ed il Comune di Ciserano che prevede la sostituzione delle torri di Zingonia con un occhio sociale.

Nella categoria "Innovazioni tecnologiche per la gestione urbana" i più votati sono stati:

  • Il progetto per l'integrazione del sistema di mobilità lenta attraverso i parchi ciclistici all'interno della Rete Ciclabile della Sardegna, promosso dal CIREM (Centro Interuniversitario Ricerche Economiche e Mobilità dell'Università di Cagliari e Sassari) con Regione Sardegna e ARST Spa.
  • Regione Lombardia con "Lombardia Facile... oltre la disabilità": piattaforma istituzionale di Regione Lombardia dedicata al tema dell'accessibilità e fruibilità dei servizi rivolti alle persone con disabilità.
  • Il Comune di Forlì che, assieme ad altri partner tra cui ANCE Emilia-Romagna ha promosso e presentato il Progetto SOS4LIFE, iniziativa che intende dimostrare l'applicabilità a scala comunale della strategia europea del consumo netto di suolo a saldo zero.
  • Il Comune di Ravenna con "Ravenna rigenera" che punta ad unire aree ed elementi di interesse al fine di ottenere un percorso ideale dalla città storica, con i suoi monumenti e le sue piazze principali, al nuovo quartiere Darsena e, attraverso quest'ultimo, al mare e alle aree naturali di pregio.

Fotogallery

Permio URBANISTICA

Permio URBANISTICA

Permio URBANISTICA

Permio URBANISTICA

Permio URBANISTICA

Permio URBANISTICA

Permio URBANISTICA

Permio URBANISTICA

Permio URBANISTICA

Permio URBANISTICA

Permio URBANISTICA

Permio URBANISTICA

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa