Agenzia per l'Italia digitale: in Gazzetta il Regolamento di organizzazione

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 106 del 09/05/2017 il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 27 marzo 2017 recante "Approvazione de...

11/05/2017
© Riproduzione riservata
Agenzia per l'Italia digitale: in Gazzetta il Regolamento di organizzazione

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 106 del 09/05/2017 il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 27 marzo 2017 recante "Approvazione del regolamento di organizzazione dell'Agenzia per l'Italia digitale" che disciplina i principi, l'organizzazione e il sistema direzionale, l'organico, il reclutamento, lo sviluppo e la formazione del personale, delineando la macrostruttura dell'Agenzia per l'Italia Digitale - AgID.

Il DPCM contiene in allegato il regolamento di organizzazione dell'Agenzia per l'Italia digitale suddiviso in 2 parti e 18 articoli:

Parte I - Disposizioni generali - Organi e strutture
Titolo I - Finalità e principi generali

  • Art. 1. - Finalità dell'Agenzia per l'Italia Digitale

Titolo II - Modello organizzativo e sistema direzionale

  • Art. 2. - Struttura organizzativa
  • Art. 3. - Direttori e dirigenti
  • Art. 4. - Incarichi dirigenziali e di posizione organizzativa
  • Art. 5. - Comitato dei garanti
  • Art. 6. - Funzioni di sostituzione
  • Art. 7. - Uffici di staffe strutture alle dirette dipendenze del Direttore generale

Titolo III - Personale

  • Art. 8. - Dotazione organica e inquadramento
  • Art. 9. - Dirigenza
  • Art. 10. - Relazioni sindacali
  • Art. 11. - Formazione
  • Art. 12. - Sistemi di reclutamento
  • Art. 13. - Gestione e sviluppo del personale

Titolo IV - Gestione della performance

  • Art. 14. - Gestione della performance
  • Art. 15. - Organismo indipendente di valutazione

PARTE II - Disposizioni transitorie e finali

  • Art. 16. - Copertura delle posizioni dirigenziali vacanti
  • Art. 17. - Norme finali
  • Art. 18. - Approvazione del regolamento

Il regolamento disciplina i principi, l'organizzazione e il sistema direzionale, l'organico, il reclutamento, lo sviluppo e la formazione del personale, delineando la macrostruttura dell'Agenzia per l'Italia Digitale - AgID ed i criteri ai quali si ispirano i processi decisionali e gestionali, in attuazione delle disposizioni istitutive e nel rispetto della normativa generale sull'organizzazione delle amministrazioni pubbliche e sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche.

L'AgID, in particolare, promuove l'innovazione digitale nel Paese e l'utilizzo delle tecnologie digitali nell'organizzazione della pubblica amministrazione e nel rapporto tra questa, i cittadini e le imprese, nel rispetto dei principi di legalità, imparzialità e trasparenza e secondo criteri di efficienza, economicità ed efficacia. Essa presta la propria collaborazione alle istituzioni dell'Unione europea e svolge i compiti necessari per l'adempimento degli obblighi internazionali assunti dallo Stato nelle materie di competenza.

L'organizzazione dell'Agenzia si ispira ai seguenti principi:
a) autonomia e responsabilizzazione, in relazione al corretto uso delle risorse, al migliore conseguimento dei risultati attesi ed al massimo livello di adesione ai principi, ai valori ed alla missione dell'Agenzia;
b) ottimale valorizzazione del capitale umano attraverso la corretta valutazione dei risultati conseguiti, assicurando la formazione e lo sviluppo professionale dei dipendenti, garantendo pari opportunità alle lavoratrici ed ai lavoratori;
c) economicità, efficienza e razionale impiego delle risorse disponibili;
d) imparzialità e trasparenza dell'azione amministrativa; contrasto alle situazioni di conflitto di interessi e dei fenomeni di corruzione ai sensi delle disposizioni della legge 6 novembre 2012, n. 190 e successive modifiche;
e) flessibilità e innovazione tecnologica posta a supporto dei processi gestionali, al fine di garantire la massima efficacia ed efficienza gestionale necessarie per la realizzazione degli obiettivi strategici dell'Agenzia;
f) semplificazione dei processi di lavoro ed essenzialità dei percorsi amministrativi, chiarezza degli obiettivi assegnati a ciascuna figura professionale ed efficacia delle soluzioni organizzative da adottare, che privilegino il lavoro per processi e in team e la gestione per progetti per le attività a termine di carattere innovativo e di particolare rilevanza e complessità;
g) sviluppo dei sistemi informativi a supporto delle decisioni e pieno utilizzo nell'organizzazione delle potenzialità offerte dall'utilizzo delle tecnologie digitali e dei sistemi di comunicazione via web, anche in funzione della promozione dell'innovazione digitale e della facilità di accesso alle attività, all'assistenza e all'informazione da parte delle pubbliche amministrazioni, dei cittadini e delle imprese.

Dotazione organica per l'agenzia per l'italia digitale

Qualifiche dirigenziali

Dotazione organica

Dirigenti di prima fascia - Direttori

2

Dirigenti di seconda fascia - Dirigenti

12

Totale

14

Aree

Dotazione organica

Terza area

86

Seconda area

24

Prima area

6

Totale

116

Dotazione organica complessiva: 130 unità

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

Documenti Allegati