Comune di Palermo: Note operative Comunicazione di inizio lavori asseverata (CILA)

Il Comune di Palermo, Area tecnica della riqualificazione urbana e delle infrastrutture, con la circolare n. 4 del 2 febbraio 2017 avente ad oggetto “Applica...

09/02/2017
© Riproduzione riservata
Comune di Palermo: Note operative Comunicazione di inizio lavori asseverata (CILA)

Il Comune di Palermo, Area tecnica della riqualificazione urbana e delle infrastrutture, con la circolare n. 4 del 2 febbraio 2017 avente ad oggetto “Applicazione della L.R. n. 16/201 6 - Note operative CILA” ha ritenuto utile, per l'istruttoria dei progetti in genere, ma anche per una adeguata pubblicità verso i professionisti esterni, nonché per l'utenza in genere, di redigere, di concerto con gli Uffici di Città Storica e SUAP, la nuova circolare, quale note operative ed esplicative, per gli inter venti rientranti nella casistica della comunicazione di inizio lavori asseverata (CILA).

Nella circolare è evidenziato l’elenco sintetico degli interventi rientranti nella casistica della CILA qui di seguito riportato:

  • Frazionamento
  • Fusione
  • Accorpamento
  • Diversa distribuzione interna. Le opere di demolizione e realizzazione di tramezzi sono soggette a CILA, in quanto afferenti alla manutenzione straordinaria. Tali opere comportano la modifica delle condizioni igienico-sanitarie interessando tra gli altri i rapporti di areo-illuminazione tra superficie di pavimento e superficie finestrate, nonché le superfici dei singoli ambienti in relazione alla specifica destinazione d'uso degli stessi. La conformità alle prescrizioni del R.E. vigente, va pertanto asseverata da un tecnico abilitato alla professione.
  • Realizzazione ed integrazione di servizi igienico-sanitari e tecnologici
  • Interventi di manutenzione straordinaria le opere e le modifiche necessarie per rinnovare parti dell’ immobile ad esclusione delle opere strutturali.

Gli allegati obbligatori per la presentazione della CILA sono i seguenti:

  1. Diritti di istruttoria (giusta delibera di Giunta vigente)
  2. Comunicazione
  3. Relazione asseverata a firma di un tecnico abilitato alla professione
  4. Elaborati grafici (Stato attuale e futuro)

Nel caso di CILA presentata dopo aver già realizzato le opere (CILA tardiva) occorre, anche, aggiungere la copia dell’attestazione dell’avvenuto versamento della sanzione pecuniaria ai sensi dell’articolo 3 della legge regionale n. 16/2016, pari ad Euro 1.000 che nel caso di lavori ancora in corso d’opera viene ridotta a due terzi.

Ricordiamo che il Comune di Palermo, a seguito dell’entrata in vigore della legge regionale n. 16/2016 ha già predisposto la circolare n. 41 del 7 dicembre 2016 ad oggetto “Semplificazione dei regimi amministrativi in materia edilizia”.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

Tag: