Decreto Semplificazioni: le misure di semplificazione per gli interventi contro il dissesto idrogeologico

La bozza di Decreto Semplificazioni prevede nuove misure di semplificazione in materia di interventi contro il dissesto idrogeologico

di Redazione tecnica - 01/07/2020
© Riproduzione riservata
Decreto Semplificazioni: le misure di semplificazione per gli interventi contro il dissesto idrogeologico

Interventi di mitigazione del rischio idrogeologico più veloci. È quanto si propone l'art. 41 della bozza di Decreto Semplificazioni che dovrebbe essere discussa dal Consiglio dei Ministri del 2 luglio 2020.

Decreto Semplificazioni e Dissesto idrogeologico: procedure di assegnazione dei fondi più veloci

In particolare, il Decreto Semplificazioni prova a semplificare e velocizzare i tempi di assegnazione dei fondi ai commissari, prevedendo che si possa procedere immediatamente all'avvio delle attività di progettazione e di realizzazione degli interventi a seguito dell'adozione del provvedimento di assegnazione delle risorse e nelle more dell'effettivo trasferimento, prescindendo comunque dall'effettiva disponibilità di cassa.

Decreto Semplificazioni e Dissesto idrogeologico: snellimento delle procedure di aggiornamento dei Piani stralcio per l’Assetto Idrogeologico (PAI)

La modifica è inoltra finalizzata allo snellimento delle procedure di aggiornamento dei Piani stralcio per l’Assetto Idrogeologico (PAI), nei casi in cui tale aggiornamento dovrebbe avvenire "in automatico", come, ad esempio, a seguito di un evento calamitoso che abbia colpito aree non riconosciute in precedenza a rischio idrogeologico, o a seguito di un intervento di messa in sicurezza di un'area che, pertanto, non presenta più le caratteristiche di rischio che aveva in precedenza, o ancora a seguito di studi di approfondimento dai quali si evince una diversa situazione di rischio e pericolosità cui è sottoposta una determinata area.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it