Efficientamento energetico Lazio: chiusi i lavori anche alla Scuola Einstein

Inaugurati i lavori di efficientamento energetico della Scuola Media “A. Einstein” di Roma, che sono stati realizzati per un importo complessivo di 690mila e...

31/03/2016
© Riproduzione riservata
Efficientamento energetico Lazio: chiusi i lavori anche alla Scuola Einstein

Inaugurati i lavori di efficientamento energetico della Scuola Media “A. Einstein” di Roma, che sono stati realizzati per un importo complessivo di 690mila euro.

Tanti interventi anche alla scuola media Einstein
I lavori di efficientamento energetico sono stati eseguiti per un importo complessivo di 690mila euro e hanno comportato la realizzazione di un nuovo impianto fotovoltaico, la sostituzione degli infissi, la realizzazione di un nuovo impianto solare termico  per la produzione di acqua calda e l’isolamento termico della copertura del tetto. Tutto questo produrrà un risparmio di oltre 64mila euro all’anno nella gestione di questo edificio, comprese le spese di riscaldamento e una riduzione di 8,6 Kg/anno di co2 a beneficio dell’ambiente.

Il piano di efficientamento energetico per gli edifici del Lazio
Questo intervento si inserisce nel più grande piano di efficientamento energetico per gli edifici pubblici mai realizzato nel Lazio e uno dei più corposi al livello nazionale. Un intervento reso possibile grazie al recupero di risorse della vecchia programmazione: 51,3 milioni di euro per 155 interventi di efficientamento energetico tutti già conclusi.

Meno costi di gestione e migliori livelli di sostenibilità ambientale
Anche questa è lotta agli sprechi,  l’intervento complessivo produce un risparmio annuo di 4,1 milioni di euro di spesa pubblica e consente alla Regione di migliorare i livelli di sostenibilità ambientale attraverso la riduzione degli sprechi e di emissioni nocive con un risparmio totale di 2 mila tonnellate di co2 annue.

Tutti i cantieri produrranno un risparmio energetico di 4 mln di euro per la pubblica amministrazione - lo ha detto il presidente, Nicola Zingaretti - erano soldi della vecchia programmazione che rischiavano di tornare a Bruxelles e invece li abbiamo spesi tutti. È una battaglia vinta, tutti i cantieri che avevamo aperto sono stati chiusi in tempo. Si tratta di piccoli cantieri per grandi cambiamenti".

A cura di Ufficio Stampa Regione Lazio