Emergenza Coronavirus COVID-19: L'ANCE aggiorna le indicazioni operative per le imprese dell’edilizia

Dall'Ance le istruzioni operative in materia di lavoro, salute, appalti pubblici ed edilizia privata per far fronte all’allerta Coronavirus Covid-19

di Redazione tecnica - 26/03/2020
© Riproduzione riservata
Emergenza Coronavirus COVID-19: L'ANCE aggiorna le indicazioni operative per le imprese dell’edilizia

L’ANCE (Associazione Nazionale Costruttori Edili) ha elaborato un nuovo aggiornamento delle indicazioni operative per le imprese dell’edilizia alla luce del dPCM del 22 marzo 2020 con il quale vengono sospese le attività produttive non essenziali.

Nelle ultime settimane si sono susseguiti una serie di provvedimenti di natura legislativa e amministrativa, emanati dalle diverse autorità nazionali, regionali e comunali, i quali, nel comune fine di contrastare l’emergenza sanitaria, hanno portato progressivamente ad una drastica riduzione delle attività lavorative/produttive che possono continuare ad operare.

Le decisioni assunte, e i loro contenuti hanno avuto e stanno avendo riflessi rilevanti per l’attività dell’edilizia privata per cui, rispetto alle indicazioni che finora erano state fornite, se ne aggiungono altre che sono strettamente connesse alla sospensione dei cantieri la cui attività non rientra tra quelle consentite secondo il nuovo dPCM 22 marzo 2020 e la lista dei Codici Ateco ad esso allegata.

Vademecum ANCE

Il vademecum ANCE (in allegato) contenente le indicazioni operative per le mprese dell’edilizia è suddiviso nelle seguenti 7 sezioni:

  • edilizia privata
  • ambiente - terre e rocce da scavo
  • lavoro
  • opere pubbliche
  • fiscalità edilizia
  • finanziamenti alle imprese
  • lavoro all’estero

In allegato il Vademecum con le nuove indicazioni operative predisposto dall’ANCE.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

Documenti Allegati