Fisco e professione, per gli Architetti un'utile guida dal CNAPP

Il Consiglio Nazionale degli Architetti P.P.C. ha pubblicato lo scorso 30 dicembre sul proprio portale un'utile guida rivolta al sistema fiscale professional...

04/01/2011
© Riproduzione riservata
Il Consiglio Nazionale degli Architetti P.P.C. ha pubblicato lo scorso 30 dicembre sul proprio portale un'utile guida rivolta al sistema fiscale professionale, creata non per offrire modi e strumenti per eludere il sistema, ma per suggerire, specie ai più giovani che si trovano per la prima volta ad affrontare temi sconosciuti ma di vitale importanza per un corretto esercizio professionale in relazione alla gestione fiscale della propria attività, adeguate adesioni e scelte.

La guida è stata realizzata da un gruppo di lavoro coordinato dell'Architetto Zizzi, Tesoriere e Presidente Dipartimento Amministrazione e Contabilità, al fine di svolgere un lavoro di approfondimento sul "sistema" fiscale professionale che si è concretizzato nella pubblicazione "Fisco e Professione". Gli argomenti analizzati sono molteplici e sono stati individuati nelle loro caratteristiche essenziali e nelle loro proprietà applicative, tanto che il testo, predisposto anche con una serie di tabelle e di esempi di riferimento, risulta una guida ed un riferimento a riscontro di tutto ciò che riguarda il mondo della fiscalità professionale.

La guida è suddivisa in 6 capitoli e, più precisamente:
  • presupposti dell'attività professionale;
  • regimi contabili e registri contabili obbligatori;
  • effettuazione delle operazioni ai fini iva e delle imposte dirette;
  • disposizioni per la deducibilità dei costi ai fini dell'iva e delle imposte dirette - agevolazioni;
  • comunicazioni, dichiarazioni e versamenti ravvedimento operoso;
  • accertamenti e difesa del contribuente - studi di settore.

Il modo con cui il lavoro professionale si rapporta col mondo del mercato è cambiato negli ultimi anni ed ogni attività viene condizionata da tutti i sistemi che con essa si relazionano. È importante fare molta attenzione alle scelte con cui si individuano i processi della produzione di reddito perché da essi dipendono una serie di comportamenti con cui viene gestito il proprio modello tributario. Le modifiche che continuamente vengono elaborate dal sistema di controllo fiscale - Agenzie delle Entrate - spesso mettono in crisi il corretto proporsi del professionista che dinanzi a modelli di controllo quasi ossessivo - studi di settore, redditometro, Serpico, ecc. - si sente osservato quale potenziale elusivo od evasivo.

La guida si propone, dunque, quale strumento operativo per una corretta interpretazione delle procedure fiscali correlate all'esercizio della professione di architetto.

Documenti Allegati