Impianti sportivi e Periferie: richieste di contributo entro il 17 dicembre 2018

Tutto pronto per il bando "Sport e Periferie 2018". È stato, infatti, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 257 del 5 novembre 2018 il Decreto del President...

20/11/2018
© Riproduzione riservata
Impianti sportivi e Periferie: richieste di contributo entro il 17 dicembre 2018

Tutto pronto per il bando "Sport e Periferie 2018". È stato, infatti, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 257 del 5 novembre 2018 il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 31 ottobre 2018 recante "Individuazione dei criteri e delle modalità di gestione delle risorse del Fondo «Sport e Periferie»".

Giovedì 15 novembre 2018 è stato, inoltre, pubblicato sul sito dell'Ufficio per lo sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri il bando "Sport e Periferie" finalizzato alla selezione di richieste di intervento da finanziare nell’ambito del Fondo Sport e Periferie per l’anno 2018. La data di scadenza per la presentazione delle richieste è il 17 dicembre 2018 alle ore 12.00, a pena di inammissibilità.

Entrando nel dettaglio, il bando "Sport e Periferie" prevede uno stanziamento di 10 milioni di euro previsto dall'art. 1, comma 362 della Legge n. 205/2017 che ha attribuito natura strutturale al Fondo "Sport e Periferie" di cui all'art. 15, comma 1 del D.L. n. 185/2015 (convertito dalla Legge n. 9/2016). Le risorse sono finalizzate ai seguenti interventi:
a) ricognizione di impianti sportivi esistenti su tutto il territorio nazionale;
b) realizzazione e rigenerazione di impianti sportivi finalizzati all'attività agonistica, localizzati nelle aree svantaggiate del Paese e nelle periferie urbane;
c) diffusione di attrezzature sportive con l'obiettivo di rimuovere gli squilibri economici e sociali esistenti;
d) completamento e adeguamento di impianti sportivi esistenti da destinare all'attività agonistica nazionale e internazionale.

Procedura di selezione

Le richieste devono essere presentate all'Ufficio per lo sport a mezzo posta elettronica certificata entro trenta giorni dalla pubblicazione del «Bando Sport e Periferie», entro, quindi, il 17 dicembre 2018 alle ore 12.00. Nei successivi quarantacinque giorni la commissione giudicatrice determina la proposta di graduatoria e la trasmette all'Ufficio per lo sport che provvede alla pubblicazione della stessa sul proprio sito internet istituzionale.

Criteri di selezione

La selezione delle richieste di intervento da finanziare avviene tenendo conto dei seguenti criteri:
a) localizzazione dell'intervento: fino ad un massimo di 27 punti;
b) stato di avanzamento della progettazione: fino ad un massimo di 20 punti;
c) incidenza del contributo richiesto sull'importo complessivo dell'intervento: fino ad un massimo di 19 punti;
d) polifunzionalità dell'impianto: fino ad un massimo di 18 punti;
e) natura giuridica dell'ente titolare del diritto di proprietà dell'impianto: fino ad un massimo di 16 punti.

Ai fini dell'assegnazione del punteggio relativo al criterio di cui alla lettera a) sono presi in considerazione, avuto riguardo a tutto il territorio nazionale, i seguenti parametri:
i) localizzazione dell'intervento in comuni con popolazione inferiore a 5000 abitanti (9 punti);
ii) indicatori di reddito Istat, con preferenza per le aree con il livello più basso (6 punti);
iii) indicatori Istat di scolarizzazione, con preferenza per le aree coi livelli più bassi (6 punti);
iv) localizzazione dell'intervento in un'area interessata da calamità naturali in epoca successiva al 2008 (6 punti).

Il punteggio di cui alla lettera b) è assegnato in ordine decrescente a seconda che le richieste siano corredate da:
i) progetto esecutivo (20 punti);
il) progetto definitivo (15 punti);
progetto di fattibilità tecnica ed economica (10 punti).
L'attribuzione di tali punteggi è subordinata alla preventiva approvazione dei progetti da parte delle amministrazioni pubbliche competenti.

Il punteggio di cui alla lettera c) è assegnato in misura proporzionale alla quota di cofinanziamento del contributo richiesto secondo la formula di seguito indicata:

Sport e Periferie

Ai = cofinanziamento dichiarato dal proponente;
Bi = costo del quadro economico dell'intervento (importo lavori + somme a disposizione);
X = punteggio massimo previsto alla lettera c) pari a 19 punti;
Pi = punteggio assegnato al proponente;

Per il punteggio di cui alla lettera d) sono assegnati 3 punti per ogni disciplina sportiva praticabile simultaneamente all'interno dell'impianto, fino a un massimo di 18 punti.

Il punteggio di cui alla lettera e) è assegnato in ordine decrescente a seconda che le richieste di intervento abbiano a oggetto impianti o aree di proprietà:
i) di un'amministrazione pubblica (10 punti);
ii) di istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, anche comunali (6 punti); di un ente no profit (6 punti).
Nel caso in cui il beneficiario sia in possesso, anche cumulativamente, dei suddetti requisiti i relativi punteggi saranno oggetto di sommatoria.

Sono ammesse al finanziamento le richieste di intervento che abbiano raggiunto un punteggio minimo di 40 punti su 100.
In caso di parità di punteggio saranno prioritariamente finanziate le richieste di intervento localizzate in comuni con popolazione inferiore ai 5000 abitanti.
L'erogazione del contributo avviene in modo frazionato in proporzione agli stati di avanzamento dei lavori, certificati dal direttore dei lavori.
In allegato il DPCM, il bando, l'allegato 1 con la domanda di partecipazione e l'allegato 2 con la dichiarazione sostitutiva.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

Tag:

Documenti Allegati