Inarcassa: Agevolazioni previste per sisma Centro-Italia dell’agosto 2016 e successivi

Il Consiglio di Amministrazione di Inarcassa, in coerenza con la Deliberazione del Consiglio dei Ministri del 25/08/2016,  ha adottato i provvedimenti in fav...

30/01/2017
© Riproduzione riservata
Inarcassa: Agevolazioni previste per sisma Centro-Italia dell’agosto 2016 e successivi

Il Consiglio di Amministrazione di Inarcassa, in coerenza con la Deliberazione del Consiglio dei Ministri del 25/08/2016,  ha adottato i provvedimenti in favore dei professionisti residenti e società con sede nei territori delle regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria, colpiti dal sisma del 24 agosto 2016, stabilendo di recepire automaticamente eventuali future disposizioni normative in merito alla sospensione di adempimenti e versamenti contributivi, nonché ulteriori estensioni territoriali, identificate da specifico provvedimento.

Il Decreto Legge 17.10.2016, n. 189 convertito dalla Legge 15 dicembre 2016, n. 229 ha individuato in totale n. 131 comuni colpiti dal sisma (Allegato 1 e Allegato 2 al D.L. n. 189/2016) interessati alle agevolazioni in favore dei liberi professionisti, persone fisiche e/o giuridiche, residenti o aventi sede in tali località alla data degli eventi.

Di seguito si riepilogano le agevolazioni previste da Inarcassa:

  1. sospensione dei termini degli adempimenti e versamenti contributivi in scadenza nel periodo compreso tra il 24/08/2016 e il 30/09/2017 (Comuni presenti nell’Allegato 1) ovvero dal 26/10/2016 al 30/09/2017 (Comuni presenti nell’Allegato 2); Non è previsto il rimborso dei contributi previdenziali già versati;
  2. i contributi sospesi potranno essere versati: in una unica soluzione entro il 30/10/2017 tramite i bollettini M.AV. elettronici già emessi o, in alternativa, in 18 rate mensili senza interessi. Gli associati interessati alla rateizzazione dovranno farne espressa richiesta secondo le modalità indicate nella pagina dedicata;
  3. assegnazione di eventuali contributi economici, a seguito di segnalazioni dei danni subiti a causa degli eventi sismici, come previsti da specifico Regolamento dell'Associazione.

In merito a quest’ultimo punto, Inarcassa mette a disposizione degli iscritti il modulo di segnalazione dei danni subiti che deve essere compilato e restituito ad Inarcassa, completo della documentazione richiesta, via pec a protocollo@pec.inarcassa.org, via posta a Inarcassa, Via Salaria 229 00199 Roma, via fax al n. 06-85274211, o via e-mail a protocollo@inarcassa.it .

Riepiloghiamo per una visione generale, i requisiti per ottenere le agevolazioni di cui ai punti a), b), c):

Requisiti

Agevolazioni

a)

b)

c)

Iscritto ad Inarcassa alla data dell'evento calamitoso

X

X

X

Non iscritto a Inarcassa e società con sede legale e/o operativa

X

X

 

In regola con gli adempimenti contributivi e dichiarativi

 

 

X

Residenti o con studio professionale dichiarato nei territori interessati dalle calamità naturali come tali riconosciute da apposite ordinanze governative o provvedimenti equivalenti

X

X

X

Proprietari, comproprietari, affittuari di immobili adibiti a studio professionale o ad uso promiscuo (studio professionale e residenza) danneggiati dall’evento calamitoso

 

 

X

Titolari di studi professionali ricadenti nelle aree colpite dagli eventi calamitosi che hanno subito danni ai beni strumentali.

 

 

X

In allegato il modulo di segnalazione danni

A cura di Redazione LavoriPubblici.it