Indagini diagnostiche dei solai delle scuole: Ecco l'Avviso pubblico di finanziamento

E' già disponibile l'Avviso pubblico per il finanziamento di indagini diagnostiche da effettuare sui solai degli edifici scolastici datato 15 ottobre 2015 co...

23/10/2015
© Riproduzione riservata
Indagini diagnostiche dei solai delle scuole: Ecco l'Avviso pubblico di finanziamento
E' già disponibile l'Avviso pubblico per il finanziamento di indagini diagnostiche da effettuare sui solai degli edifici scolastici datato 15 ottobre 2015 con il via a 7000 interventi per la verifica dello stato dei solai degli edifici scolastici
Il relativo decreto di attuazione, firmato dal Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Stefania Giannini, è stato registrato alla Corte dei Conti il 24 settembre 2015 con n. 3930.

Possono presentare richiesta di finanziamento tutti gli enti locali proprietari di edifici scolastici di ogni ordine e grado. Ogni ente locale può presentare la propria candidatura con riferimento a uno o più edifici scolastici di cui è proprietario o rispetto al quale abbia la competenza secondo quanto previsto dalla legge 11 gennaio 1996, n. 23-
Le regole per ammettere le indagini a finanziamento sono le seguenti:
  • indagini diagnostiche relative a elementi strutturali ovvero a elementi non strutturali dei solai;
  • importo massimo del contributo per le indagini relative agli elementi non strutturali è pari a euro 4.000,00 per le scuole del primo ciclo e a euro 6.000,00 per le scuole del secondo ciclo;
  • importo massimo del contributo per le indagini relative agli elementi strutturali è pari a euro 7.000,00 per le scuole del primo ciclo e a euro 9.000,00 per le scuole del secondo ciclo;
  • affidamento delle indagini, pena la revoca del contributo, entro e non oltre il 31 dicembre 2015;
  • tipologie di indagini ammissibili, a titolo esemplificativo, sono rilevabili nel capitolato tecnico allegato all'Avviso;
  • affidamento delle indagini a soggetti qualificati nel rispetto delle disposizioni di cui al decreto legislativo n. 163 del 2006.

Gli enti locali interessati, tramite il legale rappresentante o suo delegato, devono far pervenire la propria candidatura, utilizzando esclusivamente la piattaforma informativa denominata l.D.E.S. entro e non oltre le ore 23:59 del giorno 18 Novembre 2015.
Il portale per l'inserimento dei dati sarà accessibile dal 26 ottobre 2015 fino alle ore 23:59 del giorno 18 novembre 2015.

L'operazione, resa possibile grazie alla Legge n. 107/2015 “Buona Scuola”, affianca 40 milioni di euro agli interventi che già Province e Comuni attuano sui propri edifici scolastici. Il decreto prevede un riparto delle risorse su base regionale e provinciale, in base al numero di edifici, alla popolazione scolastica e all'affollamento delle strutture, utilizzando i dati resi disponibili dall'Anagrafe scolastica. Come previsto dal decreto per la selezione degli interventi sono individuati i seguenti quattro criteri:
  • età degli immobili, con particolare riferimento agli edifici costruiti prima del 1970;
  • quota di cofinanziamento;
  • indice di rischio sismico;
  • assenza di finanziamento negli ultimi 5 anni, per interventi strutturali o per indagini diagnostiche.

Per effettuare le indagini sugli elementi non strutturali dei solai, intonaci e controsoffitti gli Enti locali hanno la possibilità di far ricorso al MEPA - Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione gestito dalla Consip - dove è stata introdotta una specifica categoria dedicata. Tutte le informazioni e la documentazione sono reperibili sul sito del Mepa.

Voi siete pronti per progettare le scuole del futuro?
Se vuoi prepararti al meglio CLICCA QUI

A cura di Redazione LavoriPubblici.it
     

Documenti Allegati

Link Correlati

Verifica solai scuole