Infrastrutture: D'Alfonso firma intesa con presidente ANAS

La realizzazione della Dorsale Appenninica Rieti-L'Aquila-Navelli-Bussi, del collegamento Veloce L'Aquila-Pescara, l'ultimazione della Teramo Mare, il comple...

24/09/2015
© Riproduzione riservata
Infrastrutture: D'Alfonso firma intesa con presidente ANAS
La realizzazione della Dorsale Appenninica Rieti-L'Aquila-Navelli-Bussi, del collegamento Veloce L'Aquila-Pescara, l'ultimazione della Teramo Mare, il completamento della Pedemontana Abruzzo-Marche riguardo alla tratta Guardiagrele-Val di Sangro-Fara San Martino, la realizzazione lungo la S.S.16 della Variante agli abitati di Vasto-San Salvo, Francavilla al Mare-Ortona, Montesilvano-Silvi, il collegamento Loreto Aprutino-Penne,il prolungamento dell'asse attrezzato con il porto di Pescara ed il completamento della SS 652 di Fondo Valle Sangro nel tratto tra la stazione di Gamberale e la stazione di Civitaluparella. Sono le opere infrastrutturali strategiche oggetto del Protocollo d'Intesa sottoscritto, questo pomeriggio a Pescara, nella sede del Comune, dal presidente della Giunta regionale, Luciano D'Alfonso, e dal presidente ed amministratore delegato dell'ANAS, Vittorio Armani.

Nello specifico, si tratta del completamento del Corridoio Adriatico: dorsale stradale interna (Amatrice-Montereale-L'Aquila- Navelli), inserito nel primo programma delle Infrastrutture Strategiche della Legge Obiettivo approvato con deliberazione del 21.12.2001, del collegamento veloce L'Aquila-Pescara lungo la SS 17 dell'Appennino Abruzzese, in realzione alla quale sono in fase di progettazione i seguenti interventi: lavori di collegamento tra la S.S. 80 in località Coppito con la S.S. 17 in località Centi Colella (innesto variante sud), variante sud all'abitato dell'Aquila, adeguamento del tratto S. Gregorio-S. Pio delle Camere dal km 45+000 al km 58+000, in relazione alla Teramo Mare l'intervento è relativo alla S.S. 80 Tratta stradale Teramo Mare: variante alla S.S. 80 dalla A14 (Mosciano S. Angelo) alla SS16 (Giulianova) - IV lotto; riguardo alla Pedemontana, è interessata la tratta Guardiagrele-Val di Sangro-Fara San Martino e più in particolare la S.S. 81: adeguamento SS 81-84 tratto Guardiagrele est innesto SS652 Val di Sangro. I lotto: da Guardiagrele Est all'innesto con la S.P. per Fara San Martino, adeguamento Fara S. Martino-Innesto S.S.652, completamento del tratto Guardiagrele - Val di Sangro - 1° lotto tra lo svincolo di Guardiagrele Nord-San Martino alla Marrucina e di Guardiagrele Est; S.S. 16: Variante agli abitati di Vasto-San Salvo, Francavilla al Mare Ortona, Montesilvano-Silvi; in relazione, poi, al collegamento Loreto Aprutino-Penne, è interessata la S.S. 81 "Piceno Aprutina" per lavori di adeguamento plano-altimetrico del tratto fra c. da Blanzano in comune di Penne e c.da Passo Cordone in comune di Loreto Aprutino - 1° lotto funzionale dal km. 102+100 (in località Fonte Nuova di Penne) al km. 112+000 (in località passo cordone di Loreto Aprutino) - 2° tratto dal km. 106+475 al km. 112+000, rigurado al prolungamento dell'asse attrezato Chieti-Pescara, l'intervento consiste nel prolungamento dell'asse attrezzato (SS16 dir C) del porto di Pescara, riclassificato strada statale in seguito al Decreto Legislativo n°461 del 1999, e costituisce il proseguimento del Raccordo Autostradale n.12 Chieti-Pescara. Infine, la SS 652 di Fondo Valle Sangro: tratto tra la stazione di Gamberale e la stazione di Civitaluparella. In data 02/09/2015 si è tenuta, presso il M.I.T. Provveditorato Interregionale alle OO.PP. di Lazio, Abruzzo e Sardegna, la Conferenza di Servizi per l'approvazione del progetto definitivo, conclusasi positivamente e si sta avanzando con l'avvio delle procedure relative alla gara d'appalto. Rergione Abruzzo ed ANAS si sono, altresì, impegnate ad adottare tutti i provvedimenti necessari per innalzare la sicurezza del traffico sulle strade unitamente al miglioramento di tutto l'apparato segnaletico e dei servizi di informazione agli utenti.

Infine, le parti si sono impegnate a costituire un tavolo di lavoro permanente per velocizzare la realizzazione dei progetti e per coordinare le procedure connesse all'acquisizione di pareri e autorizzazioni al fine di rendere cantierabili i progetti nei tempi minimi necessari. A tal fine, entro 15 giorni a partire da oggi, le parti designeranno i propri referenti tecnici quali componenti del tavolo di lavoro e responsabili della verifica, a cadenza trimestrale, dello stato di attuazione dello stesso.

A cura di Ufficio Stampa Regione Abruzzo