Quotazioni OMI Agenzia delle Entrate: Le Note territoriali del primo semestre 2016

L’Agenzia delle Entrate ha messo in rete l’aggiornamento della banca dati delle quotazioni Omi, che forniscono indicazioni relative ai prezzi al metro quadro...

17/10/2016
© Riproduzione riservata
Quotazioni OMI Agenzia delle Entrate: Le Note territoriali del primo semestre 2016

L’Agenzia delle Entrate ha messo in rete l’aggiornamento della banca dati delle quotazioni Omi, che forniscono indicazioni relative ai prezzi al metro quadro degli immobili in Italia. L’aggiornamento è relativo al primo semestre 2016 e riguarda il mercato delle abitazioni, degli uffici, dei negozi e dei capannoni. Le quotazioni immobiliari OMI, pubblicate con cadenza semestrale individuano, per ogni ambito territoriale omogeneo (zona OMI) e per ciascuna tipologia immobiliare, un intervallo di valori di mercato, minimo e massimo, per unità di superficie riferiti ad unità immobiliari in condizioni ordinarie, ubicate nella medesima zona omogenea. Restano esclusi quindi gli immobili di particolare pregio o degrado o che comunque presentano caratteristiche non ordinarie per la zona di appartenenza. Nell’ambito dei processi estimativi, perciò, le quotazioni OMI non possono intendersi sostitutive della stima puntuale, in quanto forniscono indicazioni di valore di larga massima. Solo la stima effettuata da un tecnico professionista può rappresentare e descrivere in maniera esaustiva e con piena efficacia l'immobile e motivare il valore da attribuirgli.

Le quotazioni OMI sono consultabili gratuitamente per gli ultimi 6 semestri pubblicati. Ultimo semestre pubblicato: 1° semestre 2016. E’ possibile consultare le quotazioni in base a semestre, Provincia, Comune, zona OMI e destinazione d’uso, utilizzando o la tradizionale ricerca testuale, oppure la ricerca su mappa tramite il servizio di navigazione territoriale GEOPOI, fruibile tramite tutti i browser che consentano una esposizione grafica full SVG (Scalable Vector Graphics) compliant (ad es. IE versione 6.x o superiori). Per chi naviga con smartphone o tablet è disponibile l’applicazione Omi Mobile. Si consiglia di consultare anche la Guida alla consultazione delle quotazioni OMI.

E’, inoltre, attivo, il servizio di download gratuito delle quotazioni immobiliari per gli utenti registrati a Fisconline e ad Entratel, che potranno scaricare i dati a partire dal primo semestre di quest’anno. Per avviare il download è richiesta, quindi, la registrazione ai servizi online dell’Agenzia, necessaria per garantire una maggiore sicurezza degli accessi. Come consultare i dati - Collegandosi al sito internet www.agenziaentrate.gov.it, nella sezione Documentazione > Osservatorio del Mercato Immobiliare > Banche dati > Quotazioni immobiliari è possibile consultare anche le quotazioni dei semestri precedenti, a partire dal secondo semestre 2013.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it