Rapporto Federlegno: il 7% degli edifici italiani è in legno

Un'abitazione su quattordici costruite in Italia, pari al 7% del costruito, è realizzata in legno. Ciò è quanto emerge dal II Rapporto su Case ed Edifici in ...

18/07/2017
© Riproduzione riservata
Rapporto Federlegno: il 7% degli edifici italiani è in legno

Un'abitazione su quattordici costruite in Italia, pari al 7% del costruito, è realizzata in legno. Ciò è quanto emerge dal II Rapporto su Case ed Edifici in Legno realizzato dal Centro Studi Federlegno Arredo Eventi.

Nel corso del 2015, secondo Federlegno, oltre 3.500 nuove abitazioni sono state costruite in legno, raggiungendo il 7% delle richieste si permesso di costruire. Un’abitazione su 14, quindi, è realizzata in legno, per un fatturato di 696 milioni di euro tra costruzioni residenziali e non, e con un valore della produzione cresciuto del 9,9% attestandosi a 696 milioni di euro.

Questi i dati dell’osservatorio sul settore dell’impiego del legno in edilizia riferito dal "II Rapporto Case ed Edifici in Legno" che ha fotografato la situazione del mercato degli edifici realizzati in Italia nel 2015 con strutture in legno e il loro valore in termini di produzione ed economici. I dati forniti dal Rapporto si basano su una ricerca fra le principali 248 aziende che operano nel settore della realizzazione di edifici a struttura portante in legno in Italia.

Il rapporto

Diversi i punti analizzati dall’inchiesta condotta da “Centro Studi Federlegno Arredo Eventi” per conto dell’Assolegno. Il report sull’edilizia realizzata in legno in Italia da Federelgno comprende in termini di numerici:

  • il numero degli edifici costruiti;
  • il tipo, se residenziali o no;
  • le tecniche costruttive utilizzate;
  • la distribuzione sul territorio delle aziende;
  • il fatturato;
  • il numero delle abitazioni costruite in legno costruite regione per regione;
  • il trend del mercato nazionale
  • il confronto tra l’industria delle costruzioni in legno in Italia e con la produzione di edifici in legno negli altri Paesi della Comunità Europea.

Una casa su 14 è in legno

Dall’analisi Federlegno sulla costruzione di edifici in legno emerge un trend in decisa controtendenza rispetto a un settore lavorativo in calo rispetto agli investimenti in edilizia residenziale nel 2015 con altri materiali, in calo quest’ultimi del -6,8% rispetto all’anno precedente. Una nuova abitazione su 14, il 7% in Italia, quindi secondo Federlegno, è realizzata in legno, ciò a conferma di un interesse crescente verso questa tipo di materiale da costruzione da parte del committente finale.

Trend che sembra non arrestarsi, visto che l’Italia ha ottenuto il quarto posto sulla piazza europea, posizionandosi tra i produttori di edifici in legno con crescita superiore alla media europea.

Primo produttore il Nord

Secondo lo studio, il 2015 ha rappresentato quello che si può considerare un anno di transizione verso l’edilizia in legno in un mercato immobiliare generale tutt’ora in contrazione. Comparto, quello dell’edilizia in legno che ha avuto la capacità di crescere con successo all’interno del mercato immobiliare, mantenendo invariati i livelli produttivi del 2014.

A livello regionale si attesta il peso delle aziende del Trentino Alto Adige con un fatturato generale del 46% dell’intero comparto; mentre a farla da leone, con il massimo numero di aziende attive stabilmente nel settore legno, la Lombardia con 51 aziende pari al 21% dell’intero comparto.

Per quanto riguarda la distribuzione territoriale delle abitazioni realizzate in legno, la Lombardia è a primo posto con il 20% di costruzioni, seguita da Veneto con il 18%, ed Emilia Romagna con il 15%.

Compatibilità

Nel rapporto Federlegno, infine, anche l’interessante indagine parallela sulle finiture più usate nelle costruzioni in legno che ha fatto emergere come il Pvc e le piastrelle sono stati i materiali più scelti per i finimenti delle costruzioni in legno, soprattutto per la realizzazione di finestre e pavimenti.

Risparmio, sostenibilità, sicurezza

Quelli del rapporto sulle costruzioni in legno sono numeri significativi - ha spiegato Emanuele Orsini, presidente di Federlegno Arredo - che confermano la capacità delle nostre imprese di proporre al mercato soluzioni in grado di raggiungere prestazioni eccezionali in termini di risparmio energetico, sostenibilità, sicurezza antisismica e competitività economica. Che si tratti di un edificio adibito a uso privato o di una struttura pubblica, il legno – spiega Orsini - riesce a garantire tempistiche e risultati che lo pongono al di sopra di tutti gli altri materiali per costruzione. E non più solo in Italia. Come dimostra la ricerca presentata oggi – dice Orsini - le case in legno “made in Italy” sono infatti sempre più apprezzate anche all’estero, tant’è che l’export ha superato per la prima volta il livello dell’import”.

Ricerca e sviluppo

Ho fortemente voluto questa seconda edizione del rapporto sulle costruzioni in legno – ha detto Marco Vidoni, presidente Assolegno - perché ritengo sia importante il contributo di ricerca e sviluppo delle aziende italiane verso la costruzione di edifici in legno sempre più confortevoli e sicuri in qualunque territorio vengano realizzati”.

I numeri del rapporto

  • 248 aziende impegnate nella costruzione di edifici in legno analizzate;
  • 56% edifici realizzati in legno rispetto agli altri materiali;
  • 4° il posto dell’Italia in Europa nella produzione di edifici in legno;
  • 696 milioni di euro di fatturato dell’indotto legno;
  • 410 milioni di euro fatturati;
  • 59% fatturato del legno rispetto ad altri materiali;
  • 3400 gli edifici residenziali realizzati (89% delle tipologie);
  • 48% legno usato per parti strutturali;
  • 7 abitazioni realizzate in legno ogni 100;
  • 66% industrie del legno operative nel nord Italia:
    - 20% Lombardia;
    - 18% Veneto;
    - 15% Emilia Romagna;
    - 13% Trentino Alto Adige.

A cura di Salvo Sbacchis

Tag: