Regione Lazio: Circolare sul Piano Casa

La Giunta della regione Lazio ha approvato una circolare esplicativa recante "Piano Casa della Regione Lazio. Primi indirizzi e direttive per la piena ed un...

13/02/2012
© Riproduzione riservata
La Giunta della regione Lazio ha approvato una circolare esplicativa recante "Piano Casa della Regione Lazio. Primi indirizzi e direttive per la piena ed uniforme applicazione degli articoli 2, 3 e 6 della l.r. Lazio n. 21/2009, come modificati, integrati e sostituiti dalla l.r. Lazio n. 10/2011".
La nuova circolare intende fornire criteri e direttive per la piena ed uniforme applicazione della legge regionale n. 21/2009, come modificata dalla legge regionale n. 10/2011, con particolare riferimento agli artt. 2, 3 e 6 della legge citata.

La Giunta regionale, alla luce dei numerosi quesiti pervenuti da varie amministrazioni comunali, dagli ordini professionali e dalle organizzazioni di categoria, nonché da molti operatori pubblici e privati, con la circolare in oggetto ha ritenuto opportuno fornire alcuni indirizzi e direttive utili ad assicurare una piena ed uniforme attuazione delle previsioni del Piano Casa regionale, soprattutto in relazione agli articoli 2, 3 e 6 della legge regionale n. 21/2009, nel testo risultante all'esito delle modifiche introdotte dalla legge regionale n. 10/2011, norme già applicabili in forza di quanto previsto dall'art. 167 della legge regionale n. 12/2011.
La circolare contiene i seguenti paragrafi:
  • Premesse generali
  • La verifica delle condizioni "alla data di entrata in vigore della presente legge"
  • I requisiti oggettivi di applicabilità della norma
  • Aree ed edifici esclusi dall'applicazione delle disposizioni sull'ampliamento di singoli edifici
  • Il computo di volumi e superfici nel dimensionamento dei progetti
  • La disciplina degli interventi di ampliamento degli edifici esistenti
  • Titoli abilitativi e termini di presentazione della domanda

"Un provvedimento - dichiara la presidente della Regione Lazio, Renata Polverini<7b> - che chiarisce alcuni aspetti del Piano Casa regionale rispetto alla vasta normativa urbanistico-edilizia nazionale e regionale vigente, che consentiranno un significativo aumento delle dichiarazioni di inizio attività, oltre allo sblocco di quelle fino ad oggi tenute in sospeso. Un atto che, ancora una volta, va nella direzione di incentivare l'utilizzo di quello che noi consideriamo uno straordinario strumento per rilanciare lo sviluppo del territorio e offrire una boccata di ossigeno alle imprese".
"Con l'approvazione della circolare interpretativa - aggiunge il vicepresidente della Regione Lazio e assessore regionale all'Urbanistica, Luciano Ciocchetti - si è voluto dare maggiori risposte ad alcuni dubbi sollevati dai tecnici privati e dagli uffici comunali. Nel dettaglio, il provvedimento fornisce indirizzi e direttive per la piena e uniforme applicazione degli articoli 2, 3, e 6 del nuovo Piano Casa della Regione Lazio riguardanti i requisiti di applicabilità della norma, gli ampliamenti degli edifici esistenti e i titoli abilitativi con i termini di presentazione delle domande".

A cura di Gabriele Bivona

Documenti Allegati

Link Correlati

Regione Lazio