Ricostruzione post-terremoto: completata la platea di fondazione della Scuola Capranica di Amatrice

"La costruzione della scuola Romolo Capranica di Amatrice procede a ritmo spedito. E’ stata appena completata la ‘platea di fondazione’ ed ora gli operai han...

19/10/2017
© Riproduzione riservata
Ricostruzione post-terremoto: completata la platea di fondazione della Scuola Capranica di Amatrice

"La costruzione della scuola Romolo Capranica di Amatrice procede a ritmo spedito. E’ stata appena completata la ‘platea di fondazione’ ed ora gli operai hanno iniziato la posa dei pilastri in acciaio del primo piano".

Lo ha informato una nota del Commissario straordinario del Governo per la ricostruzione Sisma 2016 che ha continuato parlando di un cantiere regolato da una rigida tabella di marcia che prevede l’esecuzione dei lavori tutti i giorni, festivi compresi, su più turni di lavoro, il cui completamento è previsto per l’inizio della primavera.

"L’intervento prevede la realizzazione di 5 edifici su una superficie di oltre 15mila metri quadrati – prosegue la nota – Il plesso scolastico comprende il liceo scientifico sportivo internazionale, la scuola secondaria di primo grado e la scuola primaria, il Convitto, la palestra, e la materna con annessa una piccola ludoteca. Circa 300 gli alunni che frequenteranno il nuovo polo e 32 gli studenti del Convitto per le attività legate al liceo scientifico sportivo internazionale".

"L’investimento dello Stato per realizzare le strutture supera i 9 milioni di euro – prosegue la nota della struttura commissariale – Gli edifici sono stati progettati nel rispetto delle norme antisismiche previste per gli immobili strategici di protezione civile, sono privi di barriere architettoniche e ad altissima efficienza energetica".

"L’istituto Romolo Capranica - conclude la nota - è uno tra i primi cantieri avviati che rientrano nell’ordinanza 14 del Commissario per la ricostruzione, seguito dalla struttura commissariale in stretto raccordo con l’Ufficio speciale per la ricostruzione della Regione Lazio e il Comune".

A cura di Redazione LavoriPubblici.it