Sistri: Dal Milleproroghe un’altra proroga

La legge 27 febbraio 2017, n. 19 di conversione del decreto legge 30 dicembre 2016, n. 244 (cosiddetto Milleproroghe) all’articolo 12 ha confermato la prorog...

13/03/2017
© Riproduzione riservata
Sistri: Dal Milleproroghe un’altra proroga

La legge 27 febbraio 2017, n. 19 di conversione del decreto legge 30 dicembre 2016, n. 244 (cosiddetto Milleproroghe) all’articolo 12 ha confermato la proroga, per la quarta volta di fila, per l’avvio della piena operatività del Sistema di tracciabilità telematico dei rifiuti (SISTRI) e, quindi, anche delle sanzioni relative alla sua applicazione.

A differenza di quanto previsto negli anni passati però viene precisato che tale proroga è destinata ad operare “fino alla data del subentro nella gestione del servizio da parte del concessionario individuato” e “comunque non oltre il 31 dicembre 2017”.

Ricordiamo che l’1 febbraio scorso la CONSIP ha provveduto alla riaggiudicazione ad Almaviva, TIM, Agriconsulting della concessione per la gestione del SISTRI, confermando quindi l’assegnazione del 4 agosto 2016, annullata in via di autotutela da parte del TAR Lazio a seguito del ricorso di un altro raggruppamento temporaneo di imprese che aveva partecipato alla gara.

Per quanto riguarda le sanzioni si ricorda che quelle per:

  • l’applicazione del SISTRI, entreranno in vigore quando quest’ultimo diventerà operativo.
  • l’iscrizione SISTRI ed il pagamento del relativo contributo annuale sono ridotte del 50%, fino alla piena operatività del sistema stesso.

Per ultimo segnaliamo che fino all’entrata in vigore le imprese devono continuare a gestire i rifiuti secondo gli adempimenti tradizionali (registro di carico e scarico, formulario di identificazione dei rifiuti, mud) e si applicano le relative sanzioni.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

Documenti Allegati